Il Capourbano

Ritrovato in una vecchia cassapanca di legno tra bambole di pezza e carte ingiallite dal tempo , un vecchio quaderno scritto a mano ha riportato alla luce un romanzo scritto nel 1894 dal farmacista Vincenzo Pasquale .
Un anno di lavoro incessante per decifrare una vicenda , forse realmente accaduta , tra il romanzo di appendice ed il feuilleton che apre uno spaccato unico sulla seconda metà dell’800 in un turbinio di avvenimenti e colpi di scena che rivelano un mondo ormai dimenticato , ma i cui personaggi mantengono l’universalità dei sentimenti e delle grettezze umane . La sua pubblicazione dopo più di un secolo è un modo per ricordare chi ha saputo cogliere e esternare un microcosmo complesso e vitale e nasce dal desiderio di far conoscere una trama avvincente e storicamente valida . Racconta le vicende di una famiglia di notabili calabresi di Santo Stefano di Aspromonte durante il periodo dell'Unità d'Italia e nel successivo trasferimento a Napoli fino a fine secolo

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Altri libri di Vincenzo Pasquale

Le Gemelle : 1912 (biblioteca di Volturara Irpina  Vol. 4)

Le Gemelle : 1912 (biblioteca di Volturara Irpina Vol. 4) di

Una delle storie più intense del novecento volturarese vide come protagonisti due sorelle e due giovani notabili di Volturara.Due storie d’amore intrecciate da una grande gioia di vivere e chiuse in modo drammatico da un destino atroce ed ineluttabile.Un opuscolo scritto nel 1912 e ritrovato in uno scaffale polveroso con i frammenti dei più vecchi che ancora ricordano quella storia da bambini s...