Eclissi: 11 agosto 1999

Compra su Amazon

Eclissi: 11 agosto 1999
Autore
Ronnie Pizzo
Pubblicazione
4 novembre 2017
Categorie
Niente di quello che dicono ti prepara davvero alla naja. Credi che quando toccherà a te spaccherai culi a destra e a manca, ma appena metti la divisa sei solo un verme come gli altri.
Ho vent’anni e mi hanno sbattuto alla Marmora di Torino, in mezzo a un mucchio di ragazzi storditi che parlano una lingua tutta loro. Comandano i vecchi, non puoi nemmeno fiatare senza permesso e se a qualcuno gira storta ti toccano cento flessioni. Il cibo fa schifo, gli addetti alla mensa pisciano nel vino e con la pasta mangi anche gli scarafaggi.
Dovrei odiare ogni centimetro di caserma, e invece dopo un mese è diventata casa mia e le poche volte che esco mi manca.
Se solo non ci fossero questi cazzo di rumori. Faldera mi racconta storie strane e adesso di notte mi sembra di sentire fruscii in corridoio e nelle docce, ma se mi azzardo a raccontarlo mi sfottono e basta. E poi quell’incubo…
Forse sto diventando matto, però di una cosa sono sicuro: là, in fondo, c’è davvero una porta.

Con uno stile crudo e diretto, Ronnie Pizzo costruisce una storia di misteri inafferrabili e atmosfere perturbanti. A raccontarla un ragazzo come tanti, intrappolato in un microcosmo insensato dove distinguere il reale dall’immaginario diventa sempre più difficile.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Altri libri di Ronnie Pizzo

La Colonna di Antanacara - Avvento

La Colonna di Antanacara - Avvento di

Kilarkos: la Grande Guerra si è da poco conclusa, i barbari sono stati ricacciati nelle giungle del sud e i regni ribelli di Basilitheos e Svardal sono tornati sotto il controllo del nuovo Imperatore. Per i quattro Eroi questa nuova missione sarà una passeggiata: recuperare l'imbelle figlio del Duca Enchamneides da una banda di briganti che lo tiene prigioniero sui monti di Svardal. Una cosa d...

A tempo perso viviamo tutti i giorni

A tempo perso viviamo tutti i giorni di

La generazione che Ronnie Pizzo ci racconta ha vent’anni e non ha altro che se stessa. Si muove tra discoteca, scuola e festini senza riuscire mai a sentirsi adulta. Per sconfiggere la noia usa metodi e strategie già sperimentati dalle generazioni precedenti: corse in macchina e gare mortali sui cavalcavia come riti d’iniziazione di gruppo, cocktail di droghe, sesso casuale che non ha significa...