Vuoto

‘Vuoto’ è il racconto di dieci anni di vita di Michele Cera, un ragazzo che decide di diventare ‘Invisibile’ per combattere una modernità inumana con le armi semplici dei rivoluzionari anarchici. Il computer sostituisce il coltello o la pistola di Passannante, Acciarito, Bresci.
Michele è un nerd innamorato del proprio computer, della bicicletta, della ‘Tipografia che non c’è’ e dei suoi frequentatori, ma soprattutto di Irene, la Pace dopo la Rivoluzione.
Il cognome di Michele è Cera: C’era quando è stato il momento di usare la propria fionda contro Golia, Cera è divenuto, duttile, per illuminare e bruciare.
Il Vic 20, Bava Beccaris, i viaggi in campeggio, i ‘fatti’ di Genova 2001, la pizza bianca calda, tutto si amalgama in una storia che scorre fluida come una bicicletta mossa da due pedali paralleli, Amore e Giustizia.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo