Elnamù

Questa storia parla di Elnamù, un ragazzo straordinario, che, alla ricerca di sé stesso, si avventura in un’antica e misteriosa foresta: “La Foresta della Vita”. Scoprirà che il suo Destino va ben oltre l’immaginabile. Dal momento in cui Elnamù entrerà in quella foresta niente sarà più lo stesso. Verrà catapultato in un mondo Oscuro, totalmente buio, in cui non vi è luce, in cui Il Sole è scomparso. Gli abitanti di quel luogo attendevano da molto quel ragazzo, attendevano quello che avrebbero chiamato il Signore del Sole, l’unico che sarebbe stato in grado di riportare la luce in quei luoghi, nelle cosiddette Terre velate.
Accanto a lui, per tutto il suo viaggio, ci saranno una scimmietta, che chiamerà Nastiriac, ed un Cavallo, che invece chiamerà Lenidae (Pronuncia: Lenide). Li incontrò per la prima volta nella foresta, ma, da quel momento, tra di loro, si creò un legame talmente forte da abbattere qualsiasi ostacolo.

Elnamù è la storia di un ragazzo intento ad affrontare sé stesso, le sue paure, le domande sulla vita. Tutto in Elnamù ha un significato: I fiori, le Stelle, il Sole, la Montagna, i Personaggi, l’Oscurità etc.
Niente è casuale, tutto ha un suo posto ed un suo valore, un suo peso. Questo racconto non è che una metafora sulla crescita adolescenziale, sull’Amicizia, sul sacrificio e sull’Amore. Il racconto è ambientato nelle Terre di Psyche (Terre dell’Anima) perché Elnamù è un meraviglioso e stupendo ragazzo alla ricerca di sé stesso, Signore del Sole, padrone della sua Anima.

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Non ci sono ancora recensioni o articoli