Nessuno nasce pulito: poesie esperienziali

Compra su Amazon

Nessuno nasce pulito: poesie esperienziali
Autore
Michele Nigro
Editore
edizioni Nugae 2.0
Pubblicazione
02/05/2016
Valutazione
1
Categorie
<<... La presente raccolta contiene poesie esperienziali... [...] È una poesia fatta di folgorazioni e intermittenze della mente. Il poeta registra stati mentali, impressioni, epifanie. È una poesia urbana, che non ricerca una lingua pura, panica e arcaica. La sua parola non è una mimesi della realtà né del parlato. È una voce autentica, che adopera slittamenti di senso e si pone contro la linearità...>>
(dalla Postfazione di Davide Morelli)

<<... lo stile di Michele Nigro è unico, personalissimo, con chiari riferimenti alla sua variegata formazione, cosa che ne fa un autore completo. Padroneggia il linguaggio, alquanto ricercato, tanto che le sue poesie sono ricche di minuzie che creano nel lettore vere e proprie immagini. Ottime le costruzioni sintattiche (diverse dislocazioni), utilizza ossimori (prigionieri liberi, presente assente), scomoda l'antropologo Marc Augé e i suoi "non luoghi". Mentre l'opera è pregnante di scienza e filosofia, la religione viene sfiorata, vorrebbe quasi accantonarla, ma il palese laicismo deve necessariamente confrontarsi con la filosofia e la religione. La sua opera è un viaggio sulle ali dell'incertezza, con continui attacchi al presente, un ciclico tornare indietro per la preoccupazione di aver vissuto male, o quantomeno di non aver vissuto fino in fondo la propria vita. Non c'è paura, però, né del buio né dell'avventura...>>
(dalla Prefazione di Antonio Scarpone)
              
<<... E a voi, a me, reduci da tante, troppe docce al giorno, riparati dietro occhiali da sole per avere più carisma e sintomatico mistero, riabilitati da profumi complessi e dentifrici sbiancanti, dico: "nessuno nasce pulito"...>> 
(dalla Premessa dell'Autore)

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Le Notti Bianche

Nessuno nasce pulito, Michele Nigro. Trama e recensioneLe Notti Bianche

Dalla lettura di alcune di queste duecento poesie, intuisco nell’autore come una volontà di lasciare una sorta di guida a chi legge per sapersi meglio orientare in questa esistenza. Questo “accompagnamento” lo percepisco attraverso una sorta di disturbo che ci smuove, durante la lettura, dal torpore in cui siamo assorbiti e da cui alle volte ci lasciamo trascinare senza accorgerci di cosa realmente ci sta attorno. Continua…

Piace a 0 persone

Registrati o Accedi per commentare.