Lettere a un amore rubato

Giuliana è una donna come tante. Ha tradito ed è stata tradita. Ha amato, ha soprattutto amato. Ma nel momento della sconfitta, quando la sofferenza e il rancore minacciano di sopraffarla, decide di scrivere delle lettere a chi l'ha ingannata e messa da parte, negandole quella lealtà e quella verità di cui avrebbe avuto bisogno per affrontare e superare il dolore.
Due giorni, questo il tempo che Giuliana si concede per incidere il suo dolore, per vergare di parole malinconiche e feroci dei fogli che forse nessuno leggerà mai. Due giorni per ripulirsi di tutto il veleno, smembrando se stessa prima ancora che quell'immagine idilliaca e distorta dell'altro che ha voluto costruirsi e che si è sgretolata sotto ai suoi occhi.
Due giorni per guardarsi dentro, per riparare le ferite di una vita intera inferte in nome dell'amore, dell'amore rubato: a se stessa.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Altri libri di Elisabetta Barbara De Sanctis

ATTIMI INFINITI n.14 - Coriandoli d'anima

ATTIMI INFINITI n.14 - Coriandoli d'anima di

Una notte Alfredo torna a casa a piedi, immerso nelle proprie rimuginazioni e la vede, vede lei, seduta su dei gradini, con un tacco rotto, le calze sfilate, la testa china e le mani nei capelli. Si avvicina per sincerarsi che stia bene, qualcosa in quella donna lo attrae fin da subito e, quando lei solleva due occhi, neri come la notte, Alfredo resta folgorato da quello sguardo. Forse dovrebb...