Il rivale di Ottaviano

Quinto Dellio è deciso a farsi spazio con la sua intraprendenza nei giochi di potere della Roma imperiale: grazie all’appoggio dell’ambiguo Dolabella, Quinto si mette in luce nell’esercito di Cesare, che considererà sempre il suo comandante ideale, e dopo l’assassinio delle idi di marzo assiste all’ascesa di Ottaviano senza riuscire mai a nascondere il disprezzo nei suoi confronti. Gli eventi lo condurranno nell’Egitto di Cleopatra e nella Giudea di un giovane Erode, sempre in prima linea nelle continue battaglie che segnano quegli anni turbolenti della storia romana, sempre pronto a cambiare casacca pur d’inseguire i propri sogni di gloria, fino all’ultima, definitiva delusione.

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Non ci sono ancora recensioni o articoli