LA PROFANAZIONE DEL PUDORE

In un mondo senza regole, distrutto dalla guerra, dominato dall'istinto di sopraffazione, l'amore e la passione possono sbocciare come iris multicolori. Accade, durante la Prima Guerra Mondiale, a pochi chilometri dalla linea del fronte, nelle Fiandre, fra due giovani Lisa e Adriel che hanno trovato rifugio in una fattoria non distante dal confine con la Francia. Accade in una casa nascosta nella foresta, dove i due innamorati saranno attratti da una forza irresistibile al cospetto di una donna stupenda e misteriosa. Un luogo incantevole, dalle luci soffuse e con gli arredi Art Nouveau. Un luogo dove, al riparo dalla violenza e dalla malinconia, ogni regola è destinata a sgretolarsi. Un luogo in cui, scintillante di complicità e di piacere, si rivelerà la gioia dell'intimità e dei sensi. E, con essa, la libertà.
Nel solco della grande letteratura erotica, un romanzo che, con un linguaggio avvolgente e raffinato, vi trascinerà in ambienti magici, vi farà immergere in passioni sfrenate e profanerà per sempre la vostra percezione del pudore.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo