Ho visto il vento (Versante Est)

Narrativa - romanzo (230 pagine) - Scontri e incontri di vite, tra risse, divertimento e avventura, sotto lo sguardo protettivo della Montagna.


Un racconto che segue il ritmo delle stagioni attraverso un anno di vita del protagonista, un biologo studioso di fauna selvatica montana, e i suoi improbabili amici. Una serie di brevi avventure segnate dal divertimento, dalle sbronze nei locali di fondovalle e da un po' di malinconia. Le vite dei personaggi corrono su binari indipendenti salvo incontrarsi, e a volte scontrarsi, secondo logiche non sempre lineari. Su tutto, la montagna che osserva, abbraccia e in qualche modo protegge.

Doc, il protagonista, e i suoi due più cari amici, Klaus e Baud, si ritrovano abitudinariamente il sabato sera per una bevuta e qualche chiacchiera. Il ritorno in paese di un amico d'infanzia, scomparso da anni, segna l'inizio di una girandola di eventi che comprende risse, feste nei boschi e il disperato tentativo di Doc di riuscire a rientrare in contatto con l'amico di un tempo.

L'epilogo segna il ritorno a una nuova stagione riportando la dimensione della storia dei protagonisti a piccola parentesi all'interno del ben più ampio ciclo della Natura.


Paolo Bozzi è nato a Milano a metà degli anni '70. Da sempre appassionato di natura e montagna, dopo gli studi scientifici e la laurea in Medicina Veterinaria si trasferisce fra le risaie al confine tra Lombardia e Piemonte, dove attualmente vive con la famiglia.

Fervido lettore, si avvicina alla scrittura per pura passione affiancandola alla pratica buiatrica e all'attività di consulenza presso aziende zootecniche.

Potrebbe capitare di incontrarlo, cane al guinzaglio e figlio sulle spalle, tra i sentieri delle Alpi Occidentali.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo