Omicidio dietro le quinte

Roger Torrey, autore ignoto al lettore italiano, è poco conosciuto anche negli Stati Uniti dove aveva pubblicato fra il
1933 e il 1946, anno della morte, un romanzo e circa 280 storie. Eppure se scorriamo i sommari di Black Mask, Dime
Detective e Detective Fiction Weekly, i pulp più prestigiosi che diffusero la Hard-Boiled- School, la Scuola dei Duri
–chiave di volta innovativa del poliziesco, in cui l’azione prevale sulla detection attraverso il realismo sociale, che
dalla fine degli anni ’20, aveva rivoluzionato il mondo del mystery, spodestando definitivamente il “giallo”
deduttivo all’inglese – possiamo renderci conto di come questo nome dimenticato, affiancasse da pari a pari
quelli ormai classici degli autori più eminenti del genere, tutti suoi amici intimi e compagni di scuderia e soprattutto di
bevute: Dashiell Hammett, Raymond Chandler, Carroll John Daly e altri.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo