Sotto il berretto rosso

Giulia si trasferisce in campagna assieme alla sorellina più piccola ed ai suoi genitori, un cambiamento non facile per chi viene dalla città, ma fortunatamente scopre casualmente un piccolo angolo di paradiso, la saletta di lettura dei ragazzi della locale biblioteca.
La biblioteca è all’interno di un vecchio mulino, un luogo accogliente e magico al tempo stesso, leggende locali e detti popolari hanno sempre testimoniato in quei luoghi la presenza di folletti.
Giulia si reca ogni pomeriggio in biblioteca per leggere un racconto ed ogni qual volta si immerge nella lettura, si ritrova come per magia nel racconto stesso assieme ai folletti che si divertono assieme a lei a vivere quelle storie fantastiche.
Viaggi ed avventure entusiasmanti:
ne “LA TIGRE DEL CIRCO” aiuta la tigre Pedro a ritrovare la sua compagna che era stata venduta ad un altro circo,
ne “L’ISOLA DEGLI ALBATROS” viene rapita da un grosso albatros e portata su di un isola popolata solo da bambini e animali e qui aiuterà una capretta ad uscire dal burrone in cui era precipitata,
in “ALLA RICERCA DELLA PRINCIPESSINA CARLOTTA” partecipa alla spedizione che si mette alla ricerca della sorellina misteriosamente rapita mentre si trovavano insieme nei giardini reali,
ne“LA STREGA DEL LUNA PARK” invece resta intrappolata dentro ad una giostra, qui ritroverà altri bambini che prima di lei erano scomparsi dentro a quella giostra e quindi riuscirà a liberarli,
in “MISSIONE SAFARI” la corriera che li stava trasportando precipita in un burrone e starà a lei e agli altri bambini andare a cercare i soccorsi vivranno così un avventura veramente emozionante,
“IL 30 FEBBRAIO” invece è un giorno in più che il paese di Tridente vivrà nel più completo isolamento a causa di una nevicata di oltre 3 metri che farà riscoprire loro il senso di comunità che negli anni avevano perso ,
ne “IL VILLAGGIO DEI FOLLETTI” si spinge oltre al ruscello che non avrebbe dovuto oltrepassare e viene rapita dagli elfi che la credono una strega mentre
ne “IL GRAN BALLO DELLE FATE” si preoccupa di salvare la festa andando a recuperare farina e noci uno sforzo che verrà premiato con un invito al ballo stesso.
Le avventure che vivrà, oltre a divertirla, l’aiuteranno a crescere ed a farsi nuovi amici.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo