Dì-scorsi

Compra su Amazon

Dì-scorsi
Autore
Andrea Monotti
Pubblicazione
4 ottobre 2017
Categorie
È quando siamo di fronte a un bivio che ci accorgiamo chi siamo. Se siamo abitudinari o avventurieri, se siamo reattivi o passivi e se gli amici che abbiamo intorno sono cari o sono solo conoscenti. Oppure accade di non accorgersene. Succede lentamente, come in un sogno, di camminare le azioni della vita e non sentirle più pienamente; i colori diventano piatti e le sensazioni si affievoliscono fino a diventare un ricordo. È allora che siamo soli quando non vorremmo esserlo. Che ci sentiamo soli anche in mezzo a una folla. È così che Giacomo, in un viaggio nei dì scorsi, vive la ricerca di attimi e persone, e quel 'luccichio' delle conversazioni diventa allora patina e le persone, a cui faticosamente cerca di dare un ruolo nella propria vita, memoria di assenze. Una riflessione che ci tocca tutti da vicino e che ci unisce nel viaggio per ritrovare noi stessi.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Dì-scorsi | Andrea MonottiRecensioniLibri.org

La sensazione di intimità, seppur questo non venga evidenziato nel testo, parte anche dai luoghi e dai momenti scelti dall’autore per dar vita alla sua opera. È stata scritta durante le sere dopo cena quando andava a passeggiare per le strade del centro di Roma, davanti il Pantheon, o seduto vicino alla fontana di Trevi, o ancora al Colosseo oppure sulla scalinata di Trinità dei Monti; ma anche nei pomeriggi dei fine settimana quando, in cerca di relax,si recava sempre, quasi avesse un appuntamento prefissato, a Villa Ada e a Villa Borghese. Continua…

Piace a 0 persone

Registrati o Accedi per rispondere.