Il Canto di Natale di Luigi di Francia: Un racconto di "Ombre sulla pelle"

Compra su Amazon

Il Canto di Natale di Luigi di Francia: Un racconto di "Ombre sulla pelle"
Autore
Leila Awad
Pubblicazione
19 dicembre 2017
Categorie
Mazzarino, prima di tutto, era morto. Nessun dubbio su questo. Benché lui non l’avesse visto sapeva per certo, perché da molti gli era stato confermato e perché egli stesso l’aveva lasciato solo pochi istanti prima che esalasse l’ultimo respiro, che il Cardinale era morto e sepolto da tanti, tanti anni. E dunque perché re Luigi si trova al suo cospetto la notte della Vigilia di Natale del 1682? Quel fantasma, quello Spettro esiste o è solo frutto della sua immaginazione?
Lo sfavillio del re Sole è ormai solo un ricordo, il giovane sovrano che aveva affascinato l'Europa intera è un uomo incattivito dal tempo e dalle perdite, che ha deciso di abolire il Natale.
Ma, forse, non tutto è perduto.
Il racconto è ispirato al "Canto di Natale" di Dickens ed è un virtuale proseguo di "Ombre sulla pelle", romanzo storico edito da Centauria. Può comunque essere letto anche senza conoscere la storia madre, anche se potrebbe contenere spoiler.
 

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Altri libri di Leila Awad

Abbastanza da tentarmi

Abbastanza da tentarmi di

Isabella Bendecido ha ventiquattro anni e vive in un paese alle porte di Madrid con una sorella maggiore che adora, un padre amorevole ma poco presente, una madre convinta che la preoccupazione maggiore per una donna debba essere trovare un buon matrimonio o un lavoro fisso – se non entrambi – e una sorella minore che segue le orme materne. Giornalista di professione e blogger per passione, Isa...