Thule: Ultimo viaggio (I ragazzi della Fulton Vol. 1)

I RAGAZZI DELLA FULTON

Riusciranno due ragazzini a sventare la minaccia informatica che viene dal passato e a salvare l’astronave in viaggio nello spazio per garantire un futuro all’umanità?

Rick e Jimmy hanno dodici anni, e sono nati a bordo della Fulton, un gigantesco cargo spaziale che, dopo una fuga rocambolesca dalla Terra sconvolta da guerre nucleari, sfreccia da due decenni nelle profondità dello spazio per portare in salvo sul pianeta Thule 25.000 passeggeri, forse quel che resta dell’umanità.
Rick è il figlio del comandante della Fulton, l’ammiraglio Jacob Stone, il cui giornale di bordo scandisce le tappe del lunghissimo viaggio dopo la partenza dalla Terra.
Jimmy è il nipote di Benjamin Iron, nonno Ben, il vecchio ingegnere che ha progettato la Fulton e il cui diario ripercorre il passato, dalla costruzione dell’astronave ai tragici e concitati eventi che ne hanno preceduto la partenza.
La meta di quell’ultimo viaggio è ancora lontana, quando una misteriosa epidemia inizia a colpire bambini e ragazzi, figli dei coloni imbarcati vent’anni prima. Come se non bastasse, una minaccia informatica, il virus perfetto che viene dal passato, rischia di bloccare i sistemi di controllo della nave e di far fallire l’impresa.
Rick e Jimmy, appassionati di computer, si improvvisano hacker studiando le tecniche informatiche in voga ai tempi della partenza, e con quelle affrontano il letale conto alla rovescia.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Altri libri di Mark Ellero

NetCrash: technothriller

NetCrash: technothriller di

Internet rischia il collasso. Gli hacker la salveranno? “La nuvola è la grande madre, è l'utero del mondo, la custode suprema della nostra memoria... Cazzate. La nuvola è opaca, grigia e gravida di pioggia. La nuvola è sporca.” Un thriller tecnologico di crudo realismo che si ispira allo stato dell’arte di Internet e del cloud computing e getta una luce sinistra sul nostro futuro di dipendenz...