Inno selvaggio

[…] Mi domando perché,
quando la tristezza o il dolore
ti stanno squarciando il petto,
la tua pelle rimane sempre pallida,
dello stesso colore,
non c’è vena che minacci di scoppiare,
non c’è niente che mostri ai sensi
il dolore, questa strana cosa,
che loro percepiscono. […]

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo