La coscienza di Zeno

Una breve sinossi per La coscienza di Zeno, sarebbe davvero superflua ne sono già state scritte centinaia se non migliaia.Quello che vogliamo dirvi è cosa per noi è un classico, e perché abbiamo deciso di riproporli.Lo facciamo con un semplice esempio:lui e lei si conoscono e si piacciono, ma il loro caratteraccio e la diversa estrazione sociale li tengono a debita distanza: no, non è l'ultimo romanzo di...appena pubblicato da... ma parliamo di Orgoglio e pregiudizio di Jane Austen.Un classico della letteratura insomma.Classico. che non segue le novità o le stravaganze della moda, ma si mantiene fedele a un modello ormai consolidato, che ha raggiunto cioè una perfezione assoluta, da imitare.Di intrighi e complesse storie d'amore la letteratura classica ha fatto scuola: storie travolgenti di fedeltà, gelosia, adulterio, ipocrisia. dell'incapacità di perseguire la felicità e di comprendere i propri sentimenti, racconti di passioni distruttive capaci anche di sopravvivere alla morte...di esempi ce ne sono tantissimi: Romeo e Giulietta – William Shakespeare, Cime tempestose – Emily Brontë, i Promessi sposi – Alessandro Manzoni, ecc... Quello che un editore del XXI secolo può fare è riproporre queste opere d'arte della letteratura con delle nuove vesti, perché possano attraversare i secoli e approdare nei device di ultima generazione sulle nostre scrivanie, nelle nostre case, perché possano essere amati e apprezzati anche dai nostri figli e dai nostri nipoti. I classici non muoiono mai, ma è anche una nostra responsabilità dare loro nuova linfa.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Altri libri di Italo Svevo

La coscienza di Zeno (Grandi classici)

La coscienza di Zeno (Grandi classici) di

Zeno Cosini scrive le sue memorie per ordine dello psicoanalista, che è convinto della bontà di questo metodo per “arrivare a vedersi interi”. Curioso, nevrotico, ironico, Zeno si osserva: gli infiniti tentativi di abbandonare le sigarette, un corteggiamento segnato dall’indecisione, la lenta rovina dell’azienda di cui si occupa per volontà del padre. E soprattutto osserva gli altri, i sani, pe...

I capolavori (La coscienza di Zeno - Senilità - Una vita) (Garzanti Grandi Libri - I capolavori)

I capolavori (La coscienza di Zeno - Senilità - Una vita) (Garzanti Grandi Libri - I capolavori) di

«Ci sarà un'esplosione enorme che nessuno udrà e la terra ritornata alla forma di nebulosa errerà nei cieli priva di parassiti e di malattie». (Italo Svevo, La coscienza di Zeno) La raccolta comprende i romanzi: La coscienza di Zeno, Senilità, Una vita.

Una vita (eNewton Classici)

Una vita (eNewton Classici) di

A cura di Mario LunettaEdizione integraleUna vita è il primo passaggio obbligato per entrare in quella sorta di “presa di coscienza”, individuale e collettiva, della crisi della cultura e dei valori dell’uomo europeo, che i romanzi di Svevo in qualche modo rappresentano. Nel racconto di un’esistenza che si svolge tutta all’insegna del non vivere, si scontrano la poetica del verismo e del natura...

La coscienza di Zeno (eNewton Classici)

La coscienza di Zeno (eNewton Classici) di

A cura di Mario LunettaEdizione integraleRimasto incompreso per lungo tempo, La coscienza di Zeno è il più importante romanzo di Svevo e uno dei capolavori della letteratura italiana contemporanea. È il resoconto di un viaggio nell’oscurità della psiche, nella quale si riflettono complessi e vizi della società borghese dei primi del Novecento, le sue ipocrisie, i suoi conformismi e insieme la s...

Una vita: Annotato da OWFundation

Una vita: Annotato da OWFundation di

Annotato da OWFundation con la biografia di Italo SvevoUna vita è il primo romanzo di Italo Svevo, pubblicato dall'editore Vram nel 1892.Il titolo inizialmente era Un inetto, ma era stato rifiutato dall’editore, così Svevo aveva ripiegato sull’attuale titolo, che richiama il romanzo di Guy de Maupassant Une vie. Con il titolo precedente l’autore intendeva evidenziare la natura del protagonista ...

L’assassinio di via Belpoggio: Annotato da OWFundation

L’assassinio di via Belpoggio: Annotato da OWFundation di

Annotato da OWFundation con la biografia di Italo SvevoScritto dietro lo pseudonimo di Ettore Samigli (solo più tardi lo cambierà nel più noto Italo Svevo), “L’assassinio di via Belpoggio” fu pubblicato la prima volta nel 1890 sulla rivista L’Indipendente. Questa edizione contiene anche i racconti: Vino generoso e Lo specifico del dottor Menghi.