Quell'aria di fresco mattino

I testi di questa opera narrano di un viaggio nella comunicazione, la comunicazione  di  un dolore che si snocciola  tra le righe della silloge.
La perdita di un amore vissuto dalla protagonista  diventa l’appiglio per un percorso introspettivo rivolto  alla ricerca di una strada che possa riportarla ad un nuovo obiettivo di vita.

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Non ci sono ancora recensioni o articoli

Altri libri di Graziella Parma

Tra i fiocchi imbronciati dell'ultima neve

Tra i fiocchi imbronciati dell'ultima neve di

Nel tracciato dei versi della silloge l’avvicendarsi delle stagioni conduce ad un percorso di vissuto come : “PICCOLI PUNTI DI LUCE trovano case abitate, là ove la coltre di neve giace immobile alle prime finestre La sagoma di un gatto curioso si strofina ai vetri bagnati lasciando striature di pelo argentato” “RICORDI LE BIANCHE FALESIE? Nelle lunghe giornate d’estate portano il mare a...

Mi stai chiedendo un sogno?

Mi stai chiedendo un sogno? di

MI STAI CHIEDENDO UN SOGNO? Il libro narra di una solitudine alla ricerca del mondo attraverso il social network in una vastità di contatti per confronti, comunicazione, promozioni, relazioni. E da lì il virtuale diventa reale. Come reale è divenuta la storia d’amore di Bea: “Ricordi” - mi sussurra – “quando a scuola nell’intervallo dividevamo la merendina? Ebbene da domattina...