Anna che custodì il giovane mago (Giallo Grano Vol. 7)

Nel XVI secolo Anna, marchesa del Monferrato, è una donna potente, discende dal'imperatore Carlo Magno e da Filippo il Bello, re di Francia. Suo figlio Bonifacio sarebbe diventato un principe rispettato da tutte le corti d'Italia, se fosse sopravvissuto a una caduta da cavallo, Ma il destino ha disseminato la vita della famiglia Paleologo di lutti e di solitudine.
In una notte d'inverno qualcuno bussa al portone del castello di Casale: è un adolescente di quindici anni, accompagnato da tre compagni fedeli, e reca una lettera di Francesco I di Valois per la marchesa Anna. Il re le chiede di accoglierlo nella sua dimora, perché non si tratta di un ragazzo qualsiasi. Gearòid Mac Gearailt è, infatti, il figlio dell'ultimo viceré irlandese d'Irlanda e da anni i sicari di Enrico VIII Tudor lo braccano attraverso l'intera Europa.
Tra intrighi, amori contrastati e ricordi del passato, Anna dovrà impegnare tutta se stessa per tentare di salvarlo dalle insidie che lo minacciano.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo