La Poetica di Tadeusz Kantor: L'eredità di un regista pittore

Questo lavoro intende rivalutare il ruolo di fotografo di teatro, in un percorso di analisi che parte dagli anni '70 per concludersi nei '90. È il periodo in cui Maurizio Buscarino, fotografo di teatro, segue in numerose rappresentazioni italiane il regista polacco Tadeusz Kantor, regalandoci una vasta raccolta di scatti che ad oggi rappresentano la memoria collettiva del lavoro kantoriano sulla scena.

Questo, dunque, il punto di partenza. La memoria degli spettacoli di Kantor attraverso l'opera fotografica di Maurizio Buscarino. Per introdurre l'argomento, è stato necessario in prima istanza valutare la situazione sociale e storica del teatro di quell'epoca. Un'epoca avanguardistica, dove la sperimentazione riscuoteva un notevole successo in tutto il continente europeo. Ed è in questo clima di fermento e rinnovamento che prende vita il progetto kantoriano del Cricot2, teatro composto da attori professionisti come da gente comune, atto a rappresentare il valore della memoria dello stesso demiurgo polacco. Buscarino in questo frangente opera con una certa continuità, lavorando con e sul regista in molti spettacoli. Un rapporto di lavoro atipico e “rischioso”, ma certo degno di nota.

A tal fine viene analizzata la poetica kantoriana, i dogmi del regista che in un certo senso si riflettono nelle immagini: gli oggetti, l'allestimento della scena come la sensibilità degli attori, l'atmosfera fatta di ombre tipica di un linguaggio originale e senza precedenti.

Il ruolo del fotografo di teatro viene analizzato nella parte successiva, che funge da introduzione al lavoro fotografico vero e proprio di Buscarino su Kantor. Vengono in questo caso analizzate le motivazioni, le sensazioni e le difficoltà intercorse nel lavoro al fianco del regista, ne viene analizzato lo stile, i tratti riconoscibili, le tecniche.
 

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Non ci sono ancora recensioni o articoli

Altri libri di Emanuele M. Barboni Dalla Costa

Il Fotografo Imbranato: Manuale Fotografico Semiserio Per Artisti in Erba

Il Fotografo Imbranato: Manuale Fotografico Semiserio Per Artisti in Erba di

Se state leggendo questo libro molto probabilmente avete una macchina fotografica nel cassetto, magari un regalo ricevuto a Natale o per il vostro compleanno, giusto? Oppure avete risparmiato e finalmente siete riusciti a comperare una bella reflex digitale. Vi siete fatti consigliare da amici che ne capiscono più di voi (avete fatto bene!) e la scelta è ricaduta sul modello X. Immagino abbiate...

15 Dritte Per il Freelance in Erba: Manualetto Semiserio per Avvicinarsi alla Libera Professione Senza Intoppi

15 Dritte Per il Freelance in Erba: Manualetto Semiserio per Avvicinarsi alla Libera Professione Senza Intoppi di

Che voi vogliate diventare fotografi, web-designer, programmatori, traduttori o grafici, se vi è balenata l'idea di mettervi in proprio e diventare freelance nel campo in cui siete più competenti questo piccolo e funzionale e-book vi guiderà con una carrellata di utilissimi e divertenti consigli per iniziare la vostra attività con il piede giusto. Un manuale pratico e veloce, di piacevole...