POESIE IN MEMORIA DI GOFFREDO (CorvoCornacchia&S Vol. 2)

"Le poesie in memoria di Goffredo parlano di tutti noi. Parlano dei colori della morte sui nostri volti. Parlano dell'amicizia. Lasciano che la nostra trasformazione continui a compiersi tra colpi di mazza e pozze di fango, volando sul prato erboso della speranza. Le poesie, coi loro giochi e le bretelle arancioni, ci trasformano in tanti Goffredo di de Francisco ancora rapiti dall'illusione delle carte e dei fazzoletti, dalla magia di essere ancora vivi." (Dalla Prefazione di Jean Gussali)

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Non ci sono ancora recensioni o articoli

Altri libri di Francesco de Francisco

POESIE SHOCKE: Prefazione di Jean Gussali (CorvoCornacchia&S Vol. 5)

POESIE SHOCKE: Prefazione di Jean Gussali (CorvoCornacchia&S Vol. 5) di

"Gnomico, il tono di questa raccolta di quartine in prevalenza composte di eptasillabi rimati. La voce risuona oracolare e cantante, profetica e cullante, si sente quasi il ritmo del respiro di un infante." (Dalla Prefazione di Jean Gussali)

POESIE PER MIA MADRE

POESIE PER MIA MADRE di

"Versi di sdegno e amore celebrano la grandezza di Orazio, il dolore di morire, alcune immagini fissate al muro della memoria. Quando si allontana, la vita si lascia ancora rincorrere, la morte ci gira attorno; il dolore, senza farsi vedere, si prepara a tornare all'attacco della luce lampeggiante nella notte di Batman." (Dalla Prefazione di Jean Gussali)

POESIE FANTASTICHE (CorvoCornacchia&S Vol. 3)

POESIE FANTASTICHE (CorvoCornacchia&S Vol. 3) di

"C'è tutto un mondo in queste poesie. Personaggi inventati, personaggi reali, mostri, eroi, piccoli borghesi indifferenti, rassegnati o impegnati ancora a lottare, nel loro piccolo, ciascuno la sua battaglia quotidiana; e c'è anche "io", il famoso pronome personale." (Dalla Prefazione di Jean Gussali)

POESIE ASSENTI (CorvoCornacchia&S)

POESIE ASSENTI (CorvoCornacchia&S) di

"L'opera del de Francisco spicca innanzitutto per la sua assenza dalla collana, che inaugura così trionfalmente in armonia con la sua poetica. Poesie assenti rappresenta un aiuto ineludibile per chiunque sia interessato alla creazione, al creare, alla parola amata. Il sogno di un viatico leggerissimo e insopportabile per attraversare la prosa presente." (Dalla Prefazione di Jean Gussali)