Finisterre

Elvira intraprende un viaggio, che è anche una fuga e ricerca di sé stessi, ma è anche un modo per riappropriarsi della parte più intima, quella lacerata e turbata dal dolore. Si rende conto di non essere la sola a dover combattere contro le magagne della vita: incontra delle persone che come lei hanno dovuto lottare con l’esistenza. Decide di partire per Santiago di Compostela con l’amica Nicole. Incontra padre Gerardo, che la porta a ricordare i momenti salienti della sua vita, attraverso i quali riesce a ristabilire i contatti col suo io più profondo, e rinascere a nuova vita.
Viene a contatto con un ex alcolista, una pittrice, un professore di Orleans, un giornalista ateo, e Leonard naturalmente. Colui che avrà una parte importante nell’accompagnarla a riprendere in mano la sua vita, la voglia di ripercorrere strade conosciute, e di esplorarne di nuove.
Un uomo e una donna si incontrano, perché i tempi sono maturi, perché le loro strade si sono incrociate, perché la loro vita è più bella se vissuta insieme. Elvira ritorna nella casa della nonna alla ricerca di qualcosa, tra le cose della sua infanzia perdute e mai dimenticate. Attraverso il dramma per la perdita del marito, Elvira cerca di dirci qualcosa, che forse la parte più intima di noi, è legata alle cose e agli ambienti che ci hanno visto crescere, che ci hanno cullato. Sono un legame indicibile e non reciso del tutto, come un richiamo ci riportano indietro. Lo percepiamo come una nostalgia, come un sogno che ci apre a nuova vita, ricca di nuove prospettive. Come una rinascita e voglia di vivere.

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Non ci sono ancora recensioni o articoli

Altri libri di Maria Carla Botta

Ritorno ad Atene

Ritorno ad Atene di

Sofia, una ragazza di origine greca, lascia il suo paese per studiare all’estero. Anni settanta, la Grecia si trova sotto la Dittatura dei Colonnelli. Molti ragazzi partono per sottrarsi alla Giunta Militare. Suo fratello si ferma in Germania, mentre Oxford diventa la sua città d’adozione. Sofia non ha vita facile, logorata dalla nostalgia, è costretta a lavorare per mantenersi agli studi....