Mi chiamo Jenny

Jenny, all’anagrafe Giovanni, è una trans ad un passo dal suicidio. Nata nella Sicilia degli anni ’50, ha speso tutta la sua vita tentando di esprimere la propria identità, incline alla femminilità fin dall’infanzia, e appagare il vuoto interiore rincorrendo la ricchezza, il successo e soprattutto l’amore, fino ad un atto irreversibile: l’intervento per diventare donna. Consapevole della propria infelicità nonostante il raggiungimento di tutti i traguardi, Jenny arriva al compimento di un gesto estremo. Ma un evento cambierà per sempre il corso della sua vita: l’incontro con Gesù.
Dalla nascita alle prime violenze infantili, dall’esperienza in polizia alla conversione, passando per la prostituzione e l’intervento, il libro ripercorre le tappe fondamentali del percorso esistenziale di Jenny, fino al raggiungimento della consapevolezza che solo l’amore di Cristo può realmente cambiare la vita e dare pace all’essere umano.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo