L'uomo Ideale

Racconto gay - Estratto :

"Una mattina, passando davanti ad un edicola, vide, in grande evidenza sulla prima pagina di un giornale locale, la foto di un maschio che veramente rappresentava il suo ideale. Era in divisa militare della Marina, pieno di gradi e decorazioni. Aveva la barba di grandezza normale, leggermente brizzolata. Doveva avere un trenta di anni ed era nero. Ne rimase subito affascinato. Era quello, era proprio quello che andava cercando e, strano, lui non aveva mai pensato che potesse essere nero, ma quello era proprio lui. "

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Non ci sono ancora recensioni o articoli

Altri libri di Alessia Piato

La Panterona

La Panterona di

Storia erotica - Estratto : "La porte se referma lentement, le cœur me battait encore assez fort pour entendre les pulsations faire vibrer mon corps, malgré ce qui s'est passé je désirais encore d'elle, de ce rêve que la magie d'une nuit d'été était devenue réalité, de ce fantasme qui pendant des années a été l'objet de mes rêves."

L'amica Di Franco

L'amica Di Franco di

Racconto gay - Estratto : "Oramai era più di un anno che la storia con Franco continuava, e che in ufficio facevo da troia, o meglio da cagna come mi chiamava lui, a Franco e ai due colleghi che aveva coinvolto. Spesso ero costretto a fare pompini in bagno o in archivio e sempre più spesso mi facevano fermare al lavoro dopo l'orario per fare gli "straordinari". Mi ero abituato ad essere alla...

Ovunque

Ovunque di

Storia erotica - Estratto : "Sentiva le farfalle nello stomaco. Sapeva che lavrebbe scopato. Sapeva che appena le sue labbra avessero sfiorato le sue ci sarebbe stato un incendio di passione. Dolore e passione. - Legami i polsi e giochiamo alla schiava e il Padrone- gli disse appena entr nel suo appartamento. Era ancora vestita, un abito nero molto leggero le fasciava il corpo e sotto labito...

Tra La Bancarelle

Tra La Bancarelle di

Racconto gay - Estratto : "Facendo spallucce, continuai il mio giro… Mi fermai in coda ad un affollatissimo bar per prendere un caffè, quando di nuovo sentii una mano ripoggiarsi sul mio culo e questa volta distintamente avvertii un dito che premeva in mezzo alle chiappe. Spazientito mi voltai ancora più veloce possibile, ma dietro di me, sembrava che nessuno fosse l’autore del gesto.. Mi...