Capriola in un sogno

La cena e andata separatamente. Ivlev, quando era possibile, pranzo a casa, Egor e Vadim andarono al caffe, Gridin rimase nel dipartimento, non aveva un forte desiderio, beveva il te. Il primo a tornare da pranzo era Ivlev. Egor e Vadim arrivarono piu tardi, e subito dovettero andare alla sfida.
"Questa casa e sfortunata," disse Yegor. - Il secondo furto gia! E hanno messo le porte di ferro e hanno i citofoni.
"Non ferma molto i cattivi," disse Ivlev, tirando fuori un fascicolo dal cassetto della scrivania.
- Bene, Vadim, andiamo! Vediamo quanti milioni sono stati sottratti a qualcuno - lasciando l'ufficio, Yegor ha agitato la mano. - Ciao!
Ivlev sfoglio le pagine dalla cartella in cui erano raccolte tutte le informazioni sul caso "coniglio".
"E lo scopriremo ..." disse, lanciando un'occhiata a Gridin, "cosa possiamo fare qui?"
Ivlev apri il diario.
- Quali sono i tuoi suggerimenti?
Nicholas, riflettendo, si sedette alla sua scrivania e non rispose immediatamente.
- Se Olga ha ragione su questo ragazzo ... dobbiamo passare attraverso gli istituti, mostrare un fotobot, forse arriveremo a questo punto.
"Stai parlando," disse Ivlev, segnando qualcosa nel diario. - Insegnanti da mostrare, forse impareranno dal fotobot di uno dei loro studenti.
"Gli studenti stessi non dovrebbero essere chiesti."
- E impossibile, ce ne sono tanti in citta, stai impazzendo
Ivlev guardo di nuovo le lenzuola che giacevano di fronte a lui.
- E se l'errore con questo esce? disse, lanciando un'occhiata a Nikolai. "Non uno studente?"
"Allora, naturalmente, e piu difficile ..." e dopo un momento di riflessione, Nicholas suggeri: "Allora l'Internet cafe dovra pascolare." Distribuisci il fotobot agli amministratori, cosi come appare, cosi, vedi, e loro chiameranno.
Ivlev si fermo, pensando a qualcosa.
"Ho avuto un'idea" disse, guardando Nikolai. - Se questo ragazzo e omosessuale, allora, come ha detto Olga, dovrebbe andare nei club per gay.
Ivlev guardo nel diario.
- Abbiamo un club come questo ... Abbiamo bisogno di esaminarlo. Ma devi stare attento a te stesso, ma se lasci un fotobot a qualcuno dei dipendenti, diventera immediatamente chiaro che la sua polizia lo sta cercando. Hanno solidarieta, sono amici nella sfortuna, in qualche modo, ancora avvertiti.
"Forse e la loro fortuna," disse Nikolai, sorridendo. "E cosa suggerisci?"
Una calda giornata estiva. La posizione della residenza della CIA a New York. Un rauco ululato del sassofono si riversa dal ricevitore. E pieno di languore e sazieta sazieta.
"Che strana faccia ha questo russo!" - Zden Polanski riflette, esaminando il questionario di ingresso di Oleg Golubin. - Ha una specie di potere repulsivo. Ma sembra essere la caratteristica giusta, un teschio potente. A meno che il sorriso non sia inspiegabilmente vile. E non appena il loro staff seleziona questi tipi per il lavoro operativo? E condannato a zero successi. Nessuna persona decente vorra stare con lui.
Il suo collega nel dipartimento russo della CIA Stanley Cohen sorrise brevemente.
"Hai gia deciso che Golubin e uno scout." E questo e ancora da dimostrare, Zden. Perche hai sospettato questo tipo di tutti i quindici studenti laureati?
"Non sto ancora dicendo nulla, quindi, piu intuizione." Anche se il suo questionario non mi sembra del tutto convincente. E doloroso essere giovane e verde essere incluso in un gruppo cosi prestigioso. Posso immaginare come sia arrivato il piu forte tra i piu forti.

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Non ci sono ancora recensioni o articoli

Altri libri di Michael Gutierrez

Cognac all'alba

Cognac all'alba di

Quando eravamo con il professore, guidando fuori l'aspetto agitato in casa del morto vivente John Maniscalco gettato sul divano nel piccolo soggiorno e chiuso la porta alle spalle, ho chiesto: - Ci sono state chiamate? Lui annui. - Uno. Solo loro non volevano parlare, hanno respirato nel tubo e basta. Ho raschiato la parte posteriore della mia testa. - Merda! - E si arrampico dietro...

Lucciole in cavolo

Lucciole in cavolo di

Betsy lo guardo con tale rimprovero che distolse lo sguardo. "Hai ragione!" disse sottovoce. - Lisa, mi fai impazzire, non so a volte cosa dico o faccio. Sto cercando di fare qualcosa per farti prestare un po 'di attenzione, ma, ahime ... "Perche mi torturi, Chris?" Di sempre il tuo amore per me, ma non vuoi darmi la liberta. "Sei libero!" "Si, dentro questo pezzo di terra." Non...

Asciugamano di pisello

Asciugamano di pisello di

Piu vicino si avvicinava la data del raid pianificato da Prokhorov, piu era preoccupato per il suo esito. Gli sembrava che un'operazione ben ponderata, potesse fallire, a causa di qualcosa di insignificante che non aveva preso in considerazione. Oggi Prokhorov si e svegliato chiaramente. La sera prima aveva ricevuto una telefonata da Zhanna da Mosca e aveva iniziato a implorarlo per un...