Estratto 56 la caduta - Due - Ombre d'animo e Piacere: IL PRINCIPE E LA CACCIATRICE VOL 4

Compra su Amazon

Estratto 56 la caduta - Due - Ombre d'animo e Piacere: IL PRINCIPE E LA CACCIATRICE VOL 4
Autore
Simona Salvatore
Pubblicazione
23 gennaio 2018
Categorie
Estratto da 56 la caduta di Simona Salvatore
Peter e Edel vivono la loro passione malata sul fondo dell’abisso della più nera follia, coinvolgendo in essa anche chi di quella stessa follia non vorrebbe essere vittima.
Ma lo sarà suo malgrado, come lo sono state tante altre, prima, lasciandosi dietro una interminabile scia di sangue, di sofferenza e di morte.

Prefazione a cura di Luciano Dal Pont
Cinque autori per cinque racconti molto diversi tra loro ma accomunati da un unico filo conduttore, quello del genere thriller erotico, danno vita a Due, questa bella raccolta della serie Il Principe e la Cacciatrice.
In L’enigma delle otto regine, Emanuel d’Avalos ci racconta col suo stile immediato, semplice ma molto efficace la caccia a uno spietato serial killer da parte di una bella poliziotta con il grado di Vice questore aggiunto, che è poi la voce narrante, e del suo scorbutico ma fascinoso collega commissario capo.
In Niente è come sembra, Emily Hunter ci guida con la sua ben nota maestria lungo gli inquietanti meandri esistenziali e psicologici di chi vive in balia di pulsioni in netto contrasto tra loro: amore e odio, lussuria sfrenata e repulsione, accettazione e rifiuto di sé stessi, dove su tutto aleggia un oscuro desiderio di vendetta e di rivalsa.
La vendetta è il tema predominante anche di Blind, lo struggente racconto di A.S. Twinblack, che ci immerge nel clima sulfureo di un odio a lungo covato e che non potrà essere lenito nemmeno dal desiderio ma anzi, proprio attraverso esso avrà modo di esplodere in tutta la sua drammatica virulenza. E non ci sarà perdono.
Luciano Dal Pont, ne Il dubbio narra una storia controversa nella quale un recente passato che la protagonista sta cercando di dimenticare, emergerà invece in modo subdolo e strisciante, rimanendo all’inizio semi nascosto alla coscienza e alla ragione, defilato, enigmatico, per rendersi concreto alla fine in un inarrestabile crescendo di paura e di lussuria.
E che dire di Simona Salvatore? In 56 la caduta ci afferra per mano e, con uno stile che sembra inciso nella carne dalla lama di un coltello, ci trascina nell’abisso dell’orrore più profondo, più assoluto. Sangue e lussuria e sadismo e follia si fondono in un amalgama dentro il quale la ragione rischia di perdersi per sempre. Anzi, forse non è mai esistita.
Insomma, cinque racconti che non potranno in alcun modo lasciare indifferenti, per una lettura eccitante ma anche angosciante, nella più pura accezione del thriller.

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Non ci sono ancora recensioni o articoli

Altri libri di Simona Salvatore

ATTIMI INFINITI n.27 - Io sono Andrea

ATTIMI INFINITI n.27 - Io sono Andrea di

L'attrazione è il sale della vita ma per non sbagliarne mai le dosi bisogna essere cuochi sublimi, come lo è Andrea. Lui fa magie con il cibo e questo Giada lo ha capito fin da subito. L'attrazione spinge i protagonisti a fare cose che fino a quel momento erano impensabili: Giada scopre un turbinio di emozioni un sesso diverso da quello usuale e l'uomo mentre Andrea riscopre la voglia di...

Il profumo del suono

Il profumo del suono di

Questo mini racconto è basato su elementi reali. "I profumi Italiani" è un locale di Lissone (MB) che esiste realmente e che ho la fortuna di frequentare da un paio d'anni. Esiste lo specchio, la ragazza dal rossetto rosso e anche il barista col grembiule. Reale è lo specchio e le persone che ci si specchiano. Mattia? E chi lo sa...