NON LO SO, MA SE COSÌ FOSSE, NON ESITEREI A COMUNICARLO A SEBASTIANO

Il primo racconto totalmente fuori dagli schemi della letteratura classica e tradizionale, scritto in gran parte in una lingua non convenzionale e condito da un lessico inventato e deformato. Una storia folle e sconclusionata, ricca di grande ironia e di uno strano sarcasmo che si ispira ad alcune psicosi, nevrosi e comportamenti irrazionali di gente che prende troppo seriamente la propria esistenza.
Inghilterra primi del ‘900, un giovane avvocato dalle nobili origini si trova al centro di episodi in bilico tra il reale ed il surreale. Una strana avventura, un vero delirio onirico, che porterà il protagonista ad affrontare un viaggio nel quale incontrerà personaggi inverosimili e situazioni che lo metteranno a dura prova.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo