Il marchio dell'Anticristo

Un grande thriller storico
Una profezia che non deve avverarsi
Che cosa rappresenta il misterioso specchio?
Roma, 1342.
In una notte d’autunno, un cavaliere cinto da una corona con dieci corna dà la caccia a un neonato, abbandonato tra le colonne di una chiesa. Il bambino è l’erede di un oggetto dai poteri occulti, di cui quel cavaliere deve entrare in possesso a tutti i costi. Cinque anni dopo, il giorno di Pentecoste, il tribuno romano Cola di Rienzo esce dalle prigioni ecclesiastiche e riceve un messaggio dal vescovo di Verona: deve mettersi alla ricerca di uno specchio dalle proprietà magiche, lo Speculum in Aenigmate. Si tratta di un oggetto realizzato con la pietra della corona indossata da Lucifero prima della caduta, capace di stravolgere le sorti dell’umanità. La sua non è una ricerca solitaria: da secoli due sette si combattono per ottenerlo ed entrambe cospirano alle spalle di Cola. Chi otterrà il potere dello specchio? Cosa sono disposti a fare coloro che tramano per impossessarsene?
Uno studioso di simbologia e profetismo 
Una storia che non doveva essere raccontata


Armando Comi

nato a Catanzaro nel 1978. Laureato in Filosofia e Dottore di ricerca in Storia della Filosofia, si è occupato di millenarismo, profetismo e simbologia. Ha pubblicato diversi saggi relativi a movimenti ereticali e simboli profetici. È stato lessicografo occupandosi di voci religiose, filosofiche e storiche ed è autore di diverse sceneggiature. Il marchio dell’Anticristo è il suo primo romanzo storico dedicato alla controversa storia di Cola di Rienzo.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Altri libri di Armando Comi

Adventus Antichristi

Adventus Antichristi di

Centoquarantaquattromila. Il numero di persone che si salveranno dalla morte eterna.Sei sei sei. Il numero della Bestia.Milleduecentosessanta. I giorni che dovrà trascorrere nel deserto la donna di Sole dopo il parto.Sette. I calici di flagelli.Tre. Le porte agli angoli della Gerusalemme Celeste.Ventiquattro. Il numero degli anziani che Giovanni vide prostrarsi ai piedi di Dio.Di tutti questi n...