MU. Il segreto di Mia

La storia di due donne alla ricerca di un riscatto, implacabili e fragili: disposte a tutto perché non hanno nulla da perdere
Mia ha diciotto anni e una brutta cicatrice che le sfregia il viso. La mattina va a scuola e di sera lavora alle scenografie del Teatro dell’Opera di Roma. Vive a MU, una casa famiglia che somiglia a un sommergibile, ed è abituata a cavarsela da sola. Da sempre. Con le mani riesce a costruire tutto quello che vuole, quasi avesse un superpotere. Con le compagne e i ragazzi invece è una frana. In classe la chiamano “Non” e tutti sanno che non bisogna toccarla… Andrea è stata per anni una delle più spregiudicate produttrici cinematografiche europee. Nessuno ha mai potuto mettersi tra lei e il suo successo, nemmeno sua figlia. Un giorno un brutto incidente ferma la sua corsa: il suo cuore sta per scoppiare, l’intervento è inevitabile. Le strade di Mia e Andrea si incrociano una notte, all’improvviso, a causa di un “impiccio” di quartiere che innesca un’avventurosa caccia all’uomo e le costringe alla fuga: dalla Roma dei Fori imperiali e delle torri di periferia fino alle aurore boreali e ai vulcani addormentati delle Vestmannaeyjar, un piccolo arcipelago al largo dell’Islanda.


Max Giovagnoli

è story architect per le major del cinema e per broadcaster televisivi. I suoi saggi sullo storytelling sono pubblicati in Italia, Inghilterra e USA. Dirige la Scuola di Arti Visive dello IED di Roma. Ha collaborato con Festival Letterature, Premio Solinas, Fondazione Bellonci-Premio Strega, Cartoons on the Bay, Romics e Alice nella città. La Newton Compton ha già pubblicato Il messaggio segreto delle stelle cadenti.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo