Piovono suicidi alla Torretta di Savona

Una nuova avventura per l'investigatore Tonino Bellotto, affiancato dalla collaboratrice Agnese Miranti. Siamo negli anni Ottanta, e di fronte al simbolo della città di Savona, la Torretta Leon Pancaldo, c'è un alto palazzo di quindici piani (più il piano terra) che i Savonesi chiamano Grattacielo Leon Pancaldo. Di proprietà della NordStabily Srl ci sono quattro piani (dal quinto all'ottavo) dove sono dislocati i diversi uffici della Società. È in corso una ristrutturazione aziendale, e quindi giungono lettere di preavviso di licenziamento. Ma ciò che atterrisce maggiormente il personale impiegato nella ditta, sono alcune persone che apparentemente cercano la morte gettandosi dalla finestra. Ora si parla di disgrazie, ora di suicidi... e poi ancora di suicidi pilotati. Nessuno pensa a un assassino vero e proprio che circola indisturbato, perché coloro che hanno avuto motivo di sospettare, per una ragione o per l'altra, tacciono. Rispetto alla prima avventura della serie ('Mi chiamo Tonino Bellotto / Correva un autunno degli anni Ottanta'), l'investigatore prenderà parte alle indagini solo nella seconda parte del libro.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo