Bereshit: Albero della Vita

Un uomo si sveglia su un pianeta sconosciuto, ferito e con poco ossigeno.
Un ragazzo viene distrutto dalla violenza che stermina la sua famiglia.
Un conte, con un oscuro passato, affronta un pericolo mortale per sé e la sua famiglia a causa di un importante programma spaziale privato.
Un'antichissima tecnologia, appartenente ad un mondo ormai perduto, stravolge il potere costituito delle Élite che vogliono impossessarsene per un unico scopo: il dominio totale sulla vita e sul mondo.
L'ossessione comune dei tre protagonisti, però, è quella di sopravvivere ad ogni costo, per rimanere in vita anche in situazioni eccezionali e potenzialmente letali.
Attraverso confronti spaziali, combattimenti, utilizzo di tecnologie avanzate, i tre uomini attraversano i cupi meandri del potere moderno. Un potere basato sul male, sullo sfruttamento perverso dell’individuo e sulle evocazioni mistiche di uno spirito malvagio.
Tutto ruota attorno ad un antico dispositivo tecnologico in grado di curare qualunque malattia, ricreare tessuti e dare all'uomo la possibilità di avere una vita lunghissima, di migliaia di anni. L’utilizzo di tale strumento tecnologico è al centro della lotta dei potentati economici, che lo usano per dividere la società in due: un’élite di uomini ricchissimi, a cui sarà concessa una lunga vita, e, dall'altra parte, la gente comune, poverissima, infelice e resa schiava, a cui sarà concessa una vita breve.
Alla fine, però, i tre protagonisti troveranno insieme il vero Spirito che quella macchina incarna e riusciranno a trovare la strada per la propria redenzione e quella dell'intera umanità.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo