Qualunque cosa succeda non fermarti mai

“Chochote kinachotokea kwa kijana, usiache kamwe” che in lingua swahili significa: ‘qualunque cosa succeda ragazzo, non fermarti mai’.
Suo padre era solito ripetergli quella frase come tante altre: era il capo del villaggio, un uomo intriso di una saggezza che sapeva di terra e di vita vissuta senza espedienti e protezioni. Quella saggezza la esprimeva con frasi che ad un occhio poco attento potevano sembrare gettate a casaccio, ma in realtà nascondevano una profondità e una molteplicità di significati e di valori da metterci una vita per comprenderli a pieno. E infatti Khamisi quelle frasi le porta con sé da più di mezzo secolo oramai: era con quelle frasi che suo padre dava sostegno alla vita della comunità di cui era a capo ed era con le stesse che aveva educato il figlio. Gliele avevano tramandate i suoi avi e a ritroso, questa tradizione di trasferire il meglio della vita ai presenti e ai posteri attraverso condensati verbali, si perdeva nella notte dei tempi, da che esisteva l’etnia Bantu.
Erano frasi che parlavano di rispetto, fiducia, lealtà e tenacia e lui andava ripetendosele quotidianamente per darsi forza e prendere da esse l’energia necessaria a superare le difficoltà. Tenacia, passione, forza d’animo sono i tre valori che Khamisi, ex maratoneta professionista, ha cercato di seguire per condurre una vita all’insegna della coerenza.
Questi valori gli sono stati tramandati dal padre capo villaggio keniano di origine Bantu e questi stessi valori Khamisi ha cercato di trasferirli al figlio.
Un libro che parla di passione, sacrificio e amore, amore per la propria terra e per il proprio figlio.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo