Relitti - A Tale of Time

Compra su Amazon

Relitti - A Tale of Time
Autore
Franco Mimmi Franco Mimmi
Editore
Franco Mimmi
Pubblicazione
16/12/2014
Categorie
Ras al Sahada, Capo della Felicità: oasi profumata d’incenso nascosta e dimenticata tra Yemen e Oman, porto di passaggio per un piccolo commercio di caffè e grani d’ambra, e soprattutto rifugio per l’anima degli amorosi relitti che vi hanno trovato oblio e riposo: Moran e Haidée sua e di tutti, e Nick del dancing bar, e il grasso Dajani, e tre folli francesi, e il romantico capitano Cunardowski. Ma un desiderio opposto al loro minaccia la barriera che trattiene il tempo al confine del Capo della Felicità...

---------------------------------

Né romanzo di avventure né romanzo sperimentale, Relitti è semmai un libro a incastri, che possiamo leggere come procedendo in una caccia al tesoro. Nel gioco delle citazioni c'è di che sbizzarrirsi: il Dizionario filosofico di Voltaire, l’Ulisse di Joyce e I'Ulisse del Tennyson, le canzoni di Jacques Brel, iI clima di Casablanca, la ballata di François Villon, la voce dell'unico sopravvissuto (Moses Rose) alla battaglia di Alamo, i personaggi di Conrad e di Hemingway, e ancora Joan Crawford alias Vienna in Johnny Guitar... Lungo la storia di superficie, che si conclude come ad Alamo con un massacro, le citazioni diventano strutture portanti...

(Giovanni Serafini - Il Resto del Carlino)
 

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Non ci sono ancora recensioni o articoli

Altri libri di Franco Mimmi

Il Topo e il Virus

Il Topo e il Virus di Franco Mimmi Franco Mimmi

In tempi di pandemia gli inquilini di una palazzina eleggono presidente del condominio Giuseppe Piccini, soprannominato beffardamente il Topo. Ma anche un ometto di andare tranquillo, bassa statura, corpo smilzo fino alla magrezza, e un baffetto che accentua la somiglianza con l’animaletto, può trovare in una nomina apparentemente priva di potere l’occasione per dimostrare la sua vera natura, ...

Oracoli & Miracoli

Oracoli & Miracoli di Franco Mimmi Franco Mimmi

La losca agenzia di consulenze "Oracoli & Miracoli", che tanto si arricchì in Italia ai tempi di Mani Pulite aiutando gli imputati a sfuggire alla giustizia, prospera ora in Brasile nella cornice sensuale e violenta di Salvador de Bahia. Politici corrotti, industriali truffaldini, assassini e false dame di carità: tutti sono pronti a pagare grandi somme per gli "oracoli" del letale Oscarzinho, ...

Tra il dolore e il nulla

Tra il dolore e il nulla di Franco Mimmi Franco Mimmi

Secco come il deserto. Il vecchio scrittore è rimasto senza idee, senza ispirazione, e lotta per non perdere anche la dignità nella giuria del premio letterario in cui si è lasciato trascinare. Il ricco costruttore antrione del premio, il critico omosessuale, la scrittrice bella e bigotta, l'ambizioso autor giovane, e soprattutto il Raccommendatore, demiurgo del sottobosco delle lettere, ...

Rivoluzione

Rivoluzione di Franco Mimmi Franco Mimmi

Quarant’anni appena e già direttore di un giornale di prestigio, una bella moglie, una figlia che adora. Marco avrebbe tutto per essere soddisfatto di sé, però ha pure una coscienza che il successo professionale ed economico ha sopito ma non spento. In essa si annidano i fantasmi del passato - il primo amore, il più caro amico - come amorosi debiti da saldare, come stimoli al recupero della ...

Amanti latini - La storia di Ovidio e Giulia

Amanti latini - La storia di Ovidio e Giulia di Franco Mimmi Franco Mimmi

Nell'anno 8 d.C. l'imperatore Augusto mandò al confino a Tomi, piccolo porto sul Mar Nero, il poeta Publio Ovidio Nasone, e l'anno dopo esiliò nelle isole Tremiti la propria nipote Giulia Minore, figlia di sua figlia Giulia Maggiore. A nessuno dei due fu mai concesso il ritorno a Roma, e le cause vere di quei provvedimenti restano misteriose: per Ovidio si addusse la sua licenziosa produzione ...

Ancora Venezia

Ancora Venezia di Franco Mimmi Franco Mimmi Franco Mimmi

Vecchio, sporco, avvinazzato: il grande scrittore Friedrich Schwarzenhagger, silente da anni e caduto nell’oblio, è l’ombra di se stesso. Il narratore, che fu suo biografo e grazie a quella biografia si fece strada nel mondo delle lettere, lo incontra un giorno per caso a Venezia e lo insegue di calle in campiello, di canale in canale, dal ponte di Rialto a Piazza San Marco, e soprattutto di ...