L’uomo dagli occhi viola: Vicende e amori di un giovane gentiluomo vissuto nel Settecent

L’uomo dagli occhi viola racconta la vita di un giovane gattopardo siciliano, molto facoltoso, che aveva relazioni con la nobiltà di mezza Europa. Sono riportate alcune lettere (e incontri) con la regina Maria Carolina. Non mancano colpi di scena; atti rivoluzionari;  appassionate storie d’amore intriganti e coinvolgenti. 
Romanzo che piace sia ai giovani sia alle persone mature. 
L’uomo dagli occhi viola colma un vuoto lasciato dal capolavoro Il Gattopardo nel quale è stata raccontata la vita del principe di Salina già anziano, avviato alla morte, senza dire nulla della sua giovinezza leonina: “fummo i gattopardi, i leoni” ecc. L’uomo dagli occhi viola è un gattopardo giovane e pieno di vita. Episodi straordinari, ironici e divertenti, talvolta anche tragici, avvolgono il lettore in una magica atmosfera. L’autorevole critico, prof. M. Machiedo, italianista, ordinario di letteratura all’Università di Zagabria, coltissimo scrittore e saggista, traduttore di Montale, Calvino, ecc., ha giudicato L’uomo dagli occhi viola “un caso letterario notevole di poliromanzo”. Originale novità che cattura il lettore dalla prima all’ultima pagina, in un continuo crescendo di piacere.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo