Il mio nome è Seneca

Tacito racconta che Seneca, in prossimità della sua morte, dettò una memoria. Di questo testo si è persa ogni traccia. Da qui il romanzo prende spunto e avvio: nel giorno in cui Seneca ha notizia della sua condanna a morte da parte di Nerone, nelle poche ore che gli rimangono egli detta allo schiavo Fabio la storia della sua vita. Un capitolo con la voce narrante del filosofo si alterna a uno raccontato da un narratore terzo. Seneca è un personaggio controverso: filosofo stoico e ricchissimo usuraio, precettore di Nerone e tessitore di intrighi di palazzo, fustigatore di costumi e complice di omicidi. La sua esistenza si intreccia con quella di Caligola, Claudio, Messalina, Agrippina e soprattutto Nerone, in uno spaccato di storia romana tra i più affascinanti.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Altri libri di Massimo Gregori Grgič

Golf, sesso e bugie: Sempre palle sono

Golf, sesso e bugie: Sempre palle sono di

Sembra che solo l’innocuo gioco del golf ed un incontro fortuito leghino l’investigatrice Amanda Fornari e l’avvocato Davide Sereni. Invece, tra inganni e piccole astuzie, i due personaggi si ritrovano coinvolti in un’inchiesta drammatica, avvincente. Dovranno scoprire se la minaccia di affondare la nave traghetto Smeralda è reale. I giorni intensi che trascorrono assieme, segnano le loro ...

Soluzione di giustizia

Soluzione di giustizia di

In un’Italia di pura fantasia la giustizia penale non funziona e, a causa di irregolarità formali, cavilli legali e storture del sistema, non penalizza i criminali. In questa situazione opera Nemesis, una struttura segreta e illegale, paradossalmente composta da elementi delle istituzioni di giustizia: carabinieri, poliziotti, finanzieri, giudici. Un’organizzazione che provvede, in modo irritua...