Il fantastico viaggio di Rapunzel

In tutto il Regno di Tyme, dalle Terre Rosse alle Terre Grigie, nessuna ragazza ha la fortuna di Rapunzel: vive in una torre magica che esaudisce ogni suo desiderio, legge libri meravigliosi in cui lei è sempre protagonista, i suoi sono i capelli più lunghi e più lucenti del mondo. E lei lo sa, perché glielo dice la sua adorata Strega, che la protegge dai principi crudeli, dal mondo pericoloso, là fuori, e addirittura dai pensieri tristi.
Finché un ladruncolo di nome Jack non si arrampica fino alla sua stanza in cima alla torre e ruba una delle sue rose stregate. Rapunzel s’infuria, non tanto per il furto, ma perché è la prima volta che qualcuno non rimane incantato alla sua vista. E s’infuria ancora di più quando il ragazzo insinua che Strega le stia nascondendo la verità e che non sia la sua vera madre. Ma quando Jack le rivela che le fate hanno poteri più forti di quelli di Strega e che potrebbero farle del male, Rapunzel si convince a seguirlo giù dalla torre, nel mondo che non ha mai conosciuto in quindici anni... Comincia così il suo avventuroso viaggio nel fantastico regno delle terre colorate e delle loro fate, alla ricerca delle proprie origini e della propria identità.
Un romanzo denso di suggestioni, che racconta il passaggio dall’innocenza alla consapevolezza, che parla di amore e fedeltà, di egoismo e coraggio, del dolore di ogni scelta e della forza necessaria per essere davvero liberi. Con una protagonista spontanea, un po’ pasticciona ma incredibilmente tenera e originale, che con la sua ingenuità farà riflettere sulla natura della condizione umana e delle relazioni con gli altri.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo