La Cavalleria degli Stati Uniti 1775-1865 - 1° vol.: The US Cavalry 1775-1865 - 1° vol. (IsoStoria)

Il libro analizza il ruolo della Cavalleria degli Stati Uniti d’America nella Guerra d’Indipendenza e nelle guerre successive, fino al 1860.
È interessante il confronto tra la Cavalleria europea e quella americana: l’una con organici imponenti, esperta in grandi manovre, continua nei decenni la tradizione napoleonica; l’altra, con organici sistematicamente scarni, addestrata a combattere prevalentemente a piedi, acquista un ruolo decisivo quando si trova a supportare l’espansione verso i territori dell’Ovest: ciò grazie alla sua migliore mobilità rispetto alla Fanteria.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Altri libri di Giuseppe Adduci

La Cavalleria degli Stati Uniti 1775-1865 - 2° volume: The US Cavalry 1775-1865 - volume two (IsoStoria Vol. 4)

La Cavalleria degli Stati Uniti 1775-1865 - 2° volume: The US Cavalry 1775-1865 - volume two (IsoStoria Vol. 4) di

Il tema della Guerra Civile Americana (o Guerra di Secessione) è stato trattato in una miriade di scritti. Questo libro, dopo una sintetica disamina dei motivi che scatenarono il conflitto, affronta un aspetto particolare: il ruolo della Cavalleria.

Cosacchi: storie e leggende di un popolo russo (IsoStoria Vol. 2)

Cosacchi: storie e leggende di un popolo russo (IsoStoria Vol. 2) di

All’interno della multietnica Russia si trova un popolo esso stesso multietnico: i Cosacchi. A partire dal XIII secolo cominciò a formarsi una popolazione composta da gruppi, più o meno nomadi, di varia origine: Tatari siberiani, Mongoli, Caucasici e, principalmente, Slavi.Intorno al XV secolo si stabilirono in un territorio che va dall’Ucraina a ovest, alle steppe kirghise a est e ai monti del...