Ricordi nella neve

Natalya Kotova nasce tra le pareti dorate della Russia imperiale. Dama di compagnia delle Granduchesse Romanov, cresce come una sorella al loro fianco tra agi ed anacronistici privilegi, lontana dalle sofferenze del Popolo russo.
La sua vita è regolata dalla più rigida etichetta ed il suo destino deciso a tavolino dalla Zarina.
Ad una festa Natalya conosce Dimitri, valoroso ufficiale dell’esercito, patriota ma anche fervente sostenitore della nuova ideologia bolscevica che predica uguaglianza e prova un profondo odio per tutto ciò che la decadente realtà monarchica rappresenta.
Sullo sfondo della rivoluzione Russa del 1917 sboccia un amore diviso prima dall’ideologia, dal pregiudizio, dalle convenzioni e poi dalla Grande Guerra, che sarà testimone della tragica fine dello Zar e della sua famiglia.

Anni dopo, le insistenti voci che la Granduchessa Anastasia si è salvata dall’eccidio, riaccendono le speranze in Natalya di poter almeno rivedere una delle persone che avevano riempito e segnato la sua infanzia.
Sarà veramente la Granduchessa colei che si cela dietro l’identità della sconosciuta? Nel tentativo di svelare il mistero Natalya si troverà ad affrontare i fantasmi e gli enigmi irrisolti che emergono dal suo passato..

Due cuori appassionati che si inseguono e si sfiorano senza forse mai raggiungersi davvero...

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo