Fantasmi principeschi

I fantasmi che, acquietati, ci lustrano d’intensa lucentezza immaginifica in lune nere opalescenti o, inquietanti, c’appaiono mefistofelici nello scotere il nostro corpo di brividi acuti.

Acustici, lagrimiamo le nostre recondite, intimissime paure e, con i fantasmi, passeggiandovi assieme negl’incubi più fatali e lugubri, c’incamminiamo per sentieri meandrici dell’inconscio buio e più profondo, ne mordicchiamo assieme i lor cuori e, di cor(p)o spaventato, urliamo ululanti dinanzi ai lor racconti agghiaccianti.

Ancorati alla speranza ch’essi vivano e, davvero verissimi, esistano, davanti a loro esitiamo ma non resistiamo al lor epocale fascino, c’incateniamo incantati dalle lor storie di case infestate, dirimpetto ai lor maledetti spettri mor(t)ali, mordaci, gridiamo!

E, dai sepolcri più celati, i fantasmi più nascosti ci raggelano nell’emanarci dentro le anime nostre scoperte un sapor nitido d’evanescenza, d’ectoplasmatica vividezza.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Altri libri di Stefano Falotico

Il diavolo è un giocattolaio

Il diavolo è un giocattolaio di

E respiro il profumo del mio sangue, così tanto leggiadramente, perversamente agonizzando...La mareggiante, bizantina Venezia si erge foscamente mattiniera e fiocamente dardeggiante mentre un uomo, immerso nella tetraggine d’una solitudine mortifera, riflette pacatamente sul suo crepuscolare destino oramai lacerato e imbrunito. Così inaridito e obnubilato da una schiumosa, nera cascata di torbi...

La leggenda di King Kong

La leggenda di King Kong di

La pioggia scendeva intanto ancor più robusta, erompendo come un fiume arcano di magmatica, incandescente lava esoterica a bagnar e bruciar d’acqua gelata i loro volti contorti da smorfie spaventevolmente estasiate.Kong! Urlavano adesso Kong, Kong, Kong!Un classico intramontabile della cultura pop e fantastica, rielaborato letterariamente per forgiar di vigorosa lucentezza la nostra immaginazio...

Il candore svelato

Il candore svelato di

Dopo le erotiche avventure narratevi ne Il diavolo è un giocattolaio, ancora qui vi racconto della torreggiante, bizantina, tetra Venezia, torbidamente sensuale e avvinghiante come un onirico sogno ancestrale, dalle cui maree cupamente ondose, nudamente riemergerà il cadavere infernale di un uomo smarritosi nelle infinità infernalmente languide del suo inarrestabile desiderio passionale e morta...

Il candore svelato

Il candore svelato di

Lei simbolizza la peccaminosità più maliarda sensualmente luciferina fattasi carne...Dopo le erotiche avventure narratevi ne Il diavolo è un giocattolaio, ancora qui vi racconto della torreggiante, bizantina, tetra Venezia, torbidamente sensuale e avvinghiante come un onirico sogno ancestrale, dalle cui maree cupamente ondose, nudamente riemergerà il cadavere infernale di un uomo smarritosi nel...

David Cronenberg, poetica indagine divorante

David Cronenberg, poetica indagine divorante di

Dio David che guarda col solito sguardo ginecologico ed estrae il parto malsano della società sifilitica... David Cronenberg, il suo nome risona magmaticamente portentoso, raffinatamente austero d’immortale, incorniciante altezza nobiliare fra i pulsanti c(u)ori esul(tant)i di noi suoi prostrati, fervidi e invincibili amanti divora(n)ti, squittenti gioia passionalmente sanguigna, erti all’elev...

La maschera di Edgar Allan Poe

La maschera di Edgar Allan Poe di

La maschera di Edgar Allan Poe... che avida si scioglie, si lustra d'emozioni gravide di pregnanza mistica e in me, ispirato a lui, dal suo torbido malessere interiore, fosca, di lividi accesi, di flussi emotivi cangianti, s'effonde nell'animo splendidamente violato, (s)velato, volato via, inebriandolo estatico... Questo non è un libro che raccoglie i racconti di Edgar Allan Poe e non è neppur...