I misteri di Marsiglia

“Una narrazione storica, vera, palpitante, delle azioni infelici o colpevoli che hanno troppo spesso, e ad ogni livello della scala sociale, afflitto o scandalizzato Marsiglia e la Provenza”.
Léopold Arnaud

Sullo scenario di una Marsiglia nel pieno splendore commerciale, Zola rappresenterà, con la sua consueta abilità narrativa, le esperienze di vita dei molteplici personaggi che arricchiscono questo romanzo. Tutto cominciò ingenuamente con la sconsiderata fuga d’amore di Philippe Cayol, ambizioso e ribelle uomo del popolo, e la giovane e nobile Blanche. Da quella scandalosa fuga, la vita di tutti i personaggi ne resterà per sempre sconvolta. Lo zio di Blanche, infatti, non volendo rinunciare al patrimonio della nipote, si voterà all’obiettivo di distruggere i Cayol. Marius, fratello di Philippe, tenterà ogni strada pur di aiutarlo, smascherando pian piano la vera faccia di Marsiglia: corruzione, crudeltà e un’irrefrenabile malattia per il denaro che pare fare da padrona a tutti i marsigliesi.
Una critica sociale amara mista a un contesto storico che procede dalle rivolte del 1848 fino all’epidemia di colera. Un romanzo storicamente importante che mette a nudo l’immoralità dell’animo umano, con brutale schiettezza. Èmile Zola (1840 - 1902) fu uno scrittore e giornalista francese. Tra le sue opere, Teresa Raquin (1867); Il sogno (1888), pubblicati da Edizioni Clandestine.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Non ci sono ancora recensioni o articoli

Altri libri di Émile Zola

Io accuso...!

Io accuso...! di Emile Zola Infilaindiana Edizioni

Émile Zola nasce a Parigi il 2 aprile 1840. Scrittore, giornalista, critico letterario, filosofo e fotografo con  Thérèse Raquin  dà alle stampe il primo romanzo di impronta naturalistica. Qui proponiamo il famosissimo editoriale  J'Accuse…!  ( Io accuso…!)  rivolto da Zola all'allora presidente della Repubblica francese Félix Faure e pubblicato il 13 gennaio 1898 dal giornale socialista L'...

Io accuso!

Io accuso! di Émile Zola Bauer Books

"J'accuse...!"  è una lettera aperta pubblicata il 13 gennaio 1898 nel giornale  L'Aurore  dall'influente scrittore Émile Zola. Nella lettera, Zola si rivolge al presidente francese Félix Faure accusando il governo di antisemitismo e dichiarando illegale la prigionia di Alfred Dreyfus, un ufficiale dello stato maggiore dell'esercito francese contro cui fu emessa una condanna penale per ...

Io accuso...!

Io accuso...! di Émile Zola Passerino

J'Accuse…! (Io accuso…!) è il titolo dell'editoriale scritto dal giornalista e scrittore francese Émile Zola in forma di lettera aperta al presidente della Repubblica francese Félix Faure, e pubblicato il 13 gennaio 1898 dal giornale socialista L'Aurore con lo scopo di denunciare pubblicamente i persecutori di Alfred Dreyfus, le irregolarità e le illegalità commesse nel corso del processo che ...

Io accuso

Io accuso di Emile Zola Garzanti Classici

Nel dicembre 1894, a Parigi, il capitano Dreyfus viene condannato alla deportazione a vita: è accusato ingiustamente di tradimento, vittima dell’odio antisemita dei settori più reazionari della borghesia francese. Zola inizia a occuparsi del “caso” nell’inverno 1897 pubblicando la Lettera ai giovani , dove sostiene l’innocenza del capitano. Seguono, nell’arco di un paio d’anni, la Lettera ...

Nanà

Nanà di Émile Zola Edizioni Theoria

Considerato da sempre uno dei capolavori del Naturalismo francese, Thérèse Raquin è la storia di una donna lacerata da una monotona vita matrimoniale, travolta all’improvviso da un passionale amore clandestino che porterà la sua esistenza in rovina. Camille, il marito di Thérèse, invita a casa Raquin il giovane Laurent, il quale, intuito il temperamento passionale e l’infelicità coniugale della...

La gioia di vivere

La gioia di vivere di Émile Zola Edizioni Theoria

Il romanzo, dopo aver avuto una pubblicazione a puntate, uscì sotto forma di libro nel 1884. Quest’opera è pervasa da una riflessione intimistica sul dolore e sul senso della vita. Colpisce, all’interno del libro, la dicotomia tra i due personaggi principali: da un lato Lazare, uomo irresoluto, pessimista e nichilista; dall’altra Pauline, donna positiva, generosa e altruista. La Joie de vivre, ...