Il nostro primo, solenne, stranissimo Natale senza di lei (I coralli Vol. 187)

I racconti di questo libro inseguono un passato che sbuca da tutte le parti per animarsi ancora, ma a modo suo. Tanto che la sorte comica di un tacchino e quella tragica di una madre morente possono stare davvero accanto, e davvero parlarsi. Il nostro primo, solenne, stranissimo Natale senza di lei è un libro attraversato a ogni riga da immagini e similitudini che sembrano derive e portano lontano. I personaggi che lo abitano sono teneri e grotteschi: ragazzi che si preparano alla vita, adulti che si preparano alla morte. Tra gli uni e gli altri, l'infinito campionario di un'umanità stralunata e fragile - parenti disillusi o smargiassi, finti educatori, infermiere e maratonete i cui gesti paiono prodigi - e l'altrettanto infinita costellazione di creature e oggetti eccentrici che dappertutto s'infiltrano, punzecchiano, provocano e molestano, sollevando quesiti e reclamando risposte con la forza della loro stessa incongrua presenza: parrucche ottocentesche che volano nei lavandini, automobili che sembrano anime in cerca di corpi, impasti per polpette che rappresentano il centro oscuro di un intero mondo, sacche di plasma in concerto, tacchini che non ne vogliono sapere di cuocersi, ratti che hanno una storia tragica ed eroica da raccontare...
Tutto contribuisce in queste pagine a illuminare, nello spazio rarefatto del ricordo di un uomo, l'universo delle ossessioni, degli entusiasmi irrefrenabili, delle miserie, delle brutture, degli slanci ideali e dell'ostinato attaccamento alla vita che appartiene a ognuno di noi.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Altri libri di Franco Stelzer

ANO VOLPI ARGENTATE (I coralli Vol. 134)

ANO VOLPI ARGENTATE (I coralli Vol. 134) di

Macchie di sperma, sangue e sudore da decifrare come fossero "storie sfilacciate" ; amori di volpi e di uomini ; ottusi serpenti portatori del Male ; paffuti angioletti unticci, goffi, con la forfora ("che rende buoni") sono alcune delle figure che popolano il libro d'esordio del trentino Stelzer, un libro insolito, particolarissimo per il taglio della narrazione. L'ossessivo ripresentarsi di a...

Cosa diremo agli angeli (L'Arcipelago Einaudi)

Cosa diremo agli angeli (L'Arcipelago Einaudi) di

«Che cosa racconteremo agli angeli quando ci accoglieranno alle porte del cielo? Balbetteremo confusi. Ricercheremo una qualche formula che possa racchiuderci. Diremo che, per trovare noi stessi, abbiamo percorso strade contorte? Che abbiamo sentito piú vita in un attimo di pausa dal lavoro che in tanti momenti solenni? Che ci siamo commossi nel fissare una macchia sull'asfalto e abbiamo snobba...