Mastro Licciardello e i folletti del violino

Una fiaba che attraverso la storia di un liutaio, di violini e folletti vuol parlare dell'importanza di ascoltare l'intuito, di non perdere il legame con la parte meno razionale di sé e con la fantasia. Il libro contiene anche la spiegazione della fiaba e proposte di attività. Dai 7 anni.
La storia è suddivisa in brevi capitoli di poche pagine ciascuno, adatto alla lettura autonoma dai 7 anni facilitata dal carattere stampatello.
Racconta di un luitaio i cui violini danno un suono che incanti chiunque li ascolti, grazie a dei folletti che donano questi magici suoni. Tuttavia il liutaio non crede ai folletti, anzi li sbeffeggia, pensando che non esistano.
La fiaba di Licciardello, questo il nome del protagonista, sta a significare che se si smette di ascoltare l'intuito e si diventa dei meri esecutori razionali, la "magia" ci abbandona. Per fortuna però i folletti possono fare ritorno. Nella fiaba e nella realtà. Alla fine del racconto, sono presenti delle note esplicaticative e degli spunti di riflessione e alcune attività di fantasia.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo