Il riflesso del Leone

Un brusco risveglio per Giulio ed Emily.
Un boato squarcia il silenzio della notte.
Uno sparo rieccheggia tra le calli e i campielli di una Venezia addormentata, spezzando l'incantesimo della tranquillità. Il cadavere di un uomo viene trovato ai piedi di un piccolo ponte e il commissario Eugenio La Russo si trova di fronte a una delle indagini più importanti della sua carriera.
Un romanzo fatto di acqua, fuoco, luci e ombre, di storia riflessa del passato e incubi del presente. Tra sogno, realtà, corruzione e avidità.
Un thriller fatto di corse, inseguimenti e suspance, incorniciato nel centro storico della città più bella del mondo. Scorci caratteristici e luoghi famosi si mischiano facendo da sfondo a una storia avvincente ed emozionante, in cui ben presto non si capirà di chi ci si potrà fidare.

Matteo Tiraoro Commento dell'autore

L'omaggio alla mia città. Venezia raccontata da dentro; fuori da quell'immagine da cartolina che non riesce mai a scrollarsi di dosso. Gli scorci a me più cari e le tematiche attuali più importanti. Il sogno, la realtà, la storia della Serenissima in un thriller che, a detta dei lettori, non ha nulla da invidiare a quelli degli scrittori più blasonati.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Altri libri di Matteo Tiraoro

Clinica mente

Clinica mente di

"Giulio è sull'orlo di una crisi esistenziale. Fatica ad adeguarsi alla società moderna e non riesce ad accettare il rapido trasformarsi della sua città.Clinica mente è la storia di due amici, un delitto e un mistero, dipinta alternando toni cupi e tinte forti. Un viaggio che scava nel lato oscuro e sconosciuto della mente dei protagonisti, sullo sfondo di un pianeta che precipita verso una dec...

Il ritmo dell'alba

Il ritmo dell'alba di

Cosa sono le nostre vite se non delle pagine bianche dove ognuno ha la propria storia da raccontare...Tre albe; tre persone; tre luoghi diversi; un unico romanzo che le racchiude dandogli lo stesso comun denominatore: vivere senza smettere mai di seguire i propri sogni.Paolo, Simone, Alfredo non lo sanno, ma non sono poi così diversi tra loro...Perché il ritmo dell'alba può essere un'avventura ...