Controllo Mentale

Mi resi conto che probabilmente stavo usando un nuovo senso, oltre i soliti 5, e quelle parole erano tutto ciò che dovevo fare per confrontarmi.
Dopo un po’ 'mi sono ... connesso con esso. L'ultima volta non l'ho visto, ma mi è sembrato come se si fosse formato improvvisamente un collegamento, da qualcosa in me al ronzio che ora mi rendevo conto che era nella sua testa. La sua mente. Senza pensare veramente, ho sentito il mio corpo muoversi in una posizione più facile. Aprii gli occhi e infilai la sua piccola mano calda nella mia. Il ronzio andò fuori fuoco, poiché fui distratto all'improvviso con la vista, ma lo sentivo ancora.
Prima ci eravamo confrontati, ma ora eravamo fianco a fianco. Aveva ancora gli occhi chiusi e si stava appoggiando leggermente verso di me. Sembrava così carina che avevo difficoltà a ricordare quello che stavo facendo. Scossi leggermente la testa e mi imposi di concentrarmi, tirando di nuovo la sua mente verso la mia.
Quando l'ho studiato di più, il colore era ancora la cosa più vicina a cui potessi collegarlo. Il senso più vicino a qualsiasi cosa fosse. Sembrava che ci fossero molti colori che si muovevano e si torcevano su uno sfondo grigio. O, più, in una sfera grigia. Potevo sentire qualcosa in lei. La sensazione più dominante tra la massa ronzante. Era come un sentimento felice e contento, mentre sembrava anche molto ... nervoso? Mi sembrava giusto ...

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Altri libri di Veronique Bertier

Seduzione Rock

Seduzione Rock di

Ho sentito la porta aprirsi ed ho sbirciato la faccia di Josh che si rifletteva nello specchio sopra il lavandino. I nostri occhi si incontrarono per un breve secondo mentre scivolava nello spazio angusto dietro di me e quasi simultaneamente apriva e chiudeva la porta. In un istante, sentii Josh dietro di me baciarmi la nuca. Senza dire una parola, ha raggiunto l'orlo della mia uniforme ed ha s...

Sculacciami

Sculacciami di

Un capo deve pur disciplinare i suoi impiegati poco collaborativi.... Guendalina guardò in basso, senza dire nulla. "Hmm, no, non ti ho chiamato per licenziarti, voglio rivedere il tuo programma e chiederti come ti stai ambientando." "Faccio il mio lavoro in modo corretto, la signora Simeoni non ha lamentele", ha risposto lei difensivamente. "Allora perché pensavi che avrei potuto licenziarti?"...

Una Mente Malata

Una Mente Malata di

Aprendo la porta della casa, Veronica spalancò la porta interna, e quasi incespicò, lasciandola sotto le sue dita più velocemente di quanto si fosse aspettata. Nulla era davvero cambiato nel tempo in cui era stata lontana da casa. Nulla era davvero cambiato nei ventiquattro anni dalla sua nascita. A sua madre non importava del cambiamento, e la casa aveva un preciso tocco di reliquia. I mobili ...

Il Peccato Ha I Tuoi Occhi

Il Peccato Ha I Tuoi Occhi di

Un incontro fulminante, una passione violenta che toglie il fiato."Quando si fermò sul marciapiede e guardò verso di lui i suoi occhi erano terrorizzati. Lui torreggiava sopra di lei di ben una ventina di centimetri, e lei dovette inclinare la testa all'indietro per incontrare il suo sguardo accorato. Nessuno dei due parlò per l'intensità sconvolgente che tra loro si era costruita, e prima che ...

Prigioniera Del Tuo Piacere

Prigioniera Del Tuo Piacere di

Era una notte tonificante per Alyssa quel giorno. Era in tenuta da notte quando decise tardi quella sera che aveva bisogno di più deodorante. Sapeva che se non fosse arrivata in farmacia presto, avrebbe chiuso. Alyssa si stava frettolosamente abbottonando il cappotto e si stava allacciando quelle scarpe coi tacchi scomodi ,quando sentì Kira piagnucolare. Si voltò e accarezzò il suo cucciolo. ...

Pasto Per Gentiluomini

Pasto Per Gentiluomini di

In qualche modo non riesco ancora a credere a quello che sto facendo qui, ma lo sto facendo veramente, di fronte al mio amante e a quel vecchio. Ho afferrato il bastone un po’ sotto il manico e ho iniziato a strofinare quella testa d'argento lungo la mia fessura. Il metallo si bagna dai miei succhi, ma è ancora freddo quando tocca la punta del mio clitoride. Allargo le gambe più ampiamente e al...