Diario del popolo di Zjen

Zjen è un ipotetico pianeta simile alla terra ma con dimensioni molto maggiori.
In questo racconto vi è descritta la sua storia e quella del suo popolo che, dopo varie vicissitudini (catastrofi conseguenti all'alterazione dell’ecosistema provocati per mano dei suoi stessi abitanti), porta il proprio mondo ad essere, da pianeta vivibile, tranquillo, paradisiaco e felice, ad invivibile e ostile a qualsiasi forma di vita.
La tragedia è inevitabile, resta solo una cosa da fare ed è anche l’unica speranza per dare una flebile possibilità di un futuro, seppure incerto, a tutti gli esseri viventi.
Bisogna abbandonare il pianeta e raggiungere quello già individuato in precedenza, su cui sperare di poter ricominciare una nuova vita, tenendo sempre presente la dura lezione della loro storia passata, per evitarne il ripetersi.
Ma come fare e con che mezzo?
Con un’immensa nave generazionale che ha l’improbo compito di salvare gli esseri viventi di questo sfortunato pianeta.
Il suo lungo viaggio durerà 45 anni nei quali navigherà attraverso l’immensità dell’universo per raggiungere la meta prefissata, affrontando e superando miracolosamente ostacoli improvvisi e pericolosi, incontri con specie aliene, situazioni impensabili, in un’avventura continua che la porterà, alla fine del suo viaggio, al pianeta che sperano essere la loro nuova dimora.
E’ meno grande di quello che hanno lasciato e soprattutto non è esattamente come se lo immaginavano, infatti le cose non andranno come avevano sperato.
La storia è raccontata in prima persona da uno zjn (nativo del pianeta in questione), il quale espone i fatti accaduti dai tempi dei suoi antenati, fino a lui.

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Non ci sono ancora recensioni o articoli