Il porcospino (L'Arcipelago Einaudi Vol. 231)

Compra su Amazon

Il porcospino (L'Arcipelago Einaudi Vol. 231)
Autore
Julian Barnes
Editore
EINAUDI
Pubblicazione
18/04/2017
Valutazione
1
Categorie
Dopo la caduta del regime comunista in un innominato paese dell'Est europeo, l'ex Presidente Stoyo Petkanov viene sottoposto a giudizio da un governo che si definisce democratico. A condurre il processo nel ruolo dell'accusa è Peter Solinsky, docente di giurisprudenza e figlio di una delle vittime. L'uscita di scena del leader deposto, vero e proprio capro sacrificale, è intesa a purificare decenni di terrore e falsità e a celebrare l'avvento di un nuovo corso della storia. Ma qualcosa si guasta strada facendo, il meccanismo si inceppa, e nel lamento delle pance vuote della nazione si conclude che «spesso la storia è soltanto quello che succede. Solo piú tardi diventa interessante».

Il Procedimento Penale Numero 1 ha inizio il 10 gennaio davanti alla Corte suprema. L'ex Presidente di un innominato paese dell'Europa dell'Est arriva sotto scorta militare: una figura bassa, tarchiata, con indosso un impermeabile abbottonato e i suoi soliti occhiali spessi, con le lenti leggermente colorate. Scende dalla Čajka, si leva il cappello e mette in mostra ancora una volta una testa che la nazione non stenta a riconoscere, per via dei numerosi francobolli che l'hanno raffigurato. È Stoyo Petkanov, Presidente destituito e intransigente veterano del partito lealista, finalmente chiamato a rispondere dei propri reati. In aula deve scontrarsi con il Pubblico Ministero Peter Solinsky, figlio di un intellettuale del Partito e vittima del regime. In un paese abituato a nascondere e tacere, la diretta televisiva è una delle tante trovate della pubblica accusa. La popolazione vorrebbe vederlo inchiodato per reati gravissimi - omicidio di massa, tortura, rovina della nazione - ma finirà per essere condannato per reati minori e solo grazie a un sotterfugio. Ispirandosi al modello del romanzo politico, Julian Barnes offre un crudele affresco della transizione che l'Europa dell'Est intraprende con l'emergere di un ordine democratico, ma le differenze tra buona e cattiva ideologia, tra comunismo sovietico e capitalismo occidentale rimangono volutamente sfocate e sul palcoscenico della vicenda si manifesta il rovescio di un presunto mondo nuovo. Solinsky percorre un cammino destinato a condurlo a consapevolezze scomode sul sistema, sulla speranza democratica e, in ultima analisi, su di sé. D'altro canto le parole con le quali il deposto dittatore sfida «il lato banale della virtú» sono acute, taglienti e capaci di rivelare confini fumosi tra il mito stanco del passato e l'illusione fragile del domani, arando solchi di verità moleste anche nei semplici testimoni della Storia.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Mangialibri

Il porcospinoMangialibri

Il vecchio Stoyo Petkanov guarda dalla finestra della stanza dove viene detenuto, arriva fin sul bordo della riga entro la quale gli è consentito sporgersi e guarda la città. Attende senza paura di essere condotto davanti alla Corte suprema per essere giudicato da una giuria che lo accusa di aver condotto il Paese allo sfascio. Continua…

Piace a 0 persone

Registrati o Accedi per commentare.

Altri libri di Julian Barnes

Prima di me

Prima di me 1 di

A trentotto anni, sposato da quindici, a metà strada con il pagamento di un mutuo e, verosimilmente, della sua stessa esistenza, a Graham Hendrick pare già di intravedere la china. Storico diligente, marito annoiato e padre distratto, è incapace di grandi emozioni e da tempo ha rinunciato ai piaceri del corpo, riducendosi a custodire tutto quanto abbia per lui valore nello spazio esiguo della s...

Con un occhio aperto (Frontiere Einaudi)

Con un occhio aperto (Frontiere Einaudi) di

Géricault e Courbet, Manet e Cézanne, Vuillard e Magritte, Oldenburg e Freud. Diciassette grandi pittori, perlopiú fra Romanticismo e Modernismo, e un unico dilemma: lasciare che la potenza dei loro quadri parli direttamente agli occhi, al cuore e alla mente, come vorrebbe Flaubert? O piuttosto mettere lo sguardo in parole e affidare a quelle la forza dell'immagine? Il grande scrittore Julian B...

Arthur e George (Supercoralli)

Arthur e George (Supercoralli) di

«Arthur e George riesce ad avvinghiare senza sforzo il lettore come romanzo giallo, a scuotere la sua coscienza come racconto morale, a illuminarlo come pezzo di bravura sulle linee di faglia che minacciano gli inglesi e i loro secoli d'incrollabile autostima». «Atlantic Monthly» *** A Great Wyrley, un tipico villaggio nella più tipica campagna inglese, succedono cose strane: mentre a...

England, England (Supercoralli)

England, England (Supercoralli) di

Sir Jack Pitman, un miliardario di dubbie origini, compra un'isola e vi ricostruisce il meglio dell'Inghilterra: i turisti possono ammirare il Big Ben la mattina, visitare Westminster di pomeriggio, recarsi a Stonehenge di sera... Pitman importa perfino delle attrazioni vive e vegete: la stessa famiglia reale, adescata con promesse sulla popolarità che potrebbe ricavarne, si ritrova a salutare ...

Metroland (L'Arcipelago Einaudi Vol. 217)

Metroland (L'Arcipelago Einaudi Vol. 217) di

Al professore che lo interroga, Christopher Lloyd ama rispondere «J'habite Metroland», adoperando il nome di una fermata della storica Metropolitan Line di Londra, «meglio di Eastwick, piú esotico di Middlesex», per indicare la sonnacchiosa periferia urbana in cui vive. «Uno abitava in quella zona perché da lí era facile andarsene», osserva Chris, che ad andarsene, insieme all'inseparabile am...

Oltremanica (Supercoralli)

Oltremanica (Supercoralli) di

Oltremanica è un luogo reale ma anche un paese oltre lo specchio. Nei secoli uomini e donne sono salpati dall'inghilterra alla volta di una terra incognita, e nello stesso tempo così familiare.Amanti della buona cucina, fanatici del Tour de France, aristocratici giocatori di cricket e rudi operai, lesbiche appassionate di viticoltura, soldati incaricati di convertire eretici testardi, esuli vol...