La pura carne

Emma è una giovane donna e ha una vita normale – un compagno, Orlando, una mamma,
Corradina, e un fratello, Rocco, che sente di dover proteggere da quando il padre è morto
in un incidente sul lavoro. Tutto sembra crollare dal giorno in cui scopre di essere affetta da
una malattia degenerativa, curabile solo con un trapianto di cellule staminali. Tra i possibili
donatori emerge un profilo con una compatibilità elevatissima, ma sembra essere sparito
nel nulla. Risultano solo un nome, un cognome e un vecchio indirizzo. Per Emma comincia
la «caccia»: esce dalla sua vita di sempre e si mette sulle tracce del suo donatore. E quando
lo trova si convince che, per avere da lui la salvezza, deve studiarlo, conoscerlo, entrargli
dentro, in una parola: somigliargli. Ed è così che inizia ad amare cibi che fino a quel
momento l’avevano disgustata, a parlare una lingua che non conosceva, è così che riesce a tradurre la sua sofferenza in una scommessa di vita.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Mangialibri

La pura carneMangialibri

Emma è una giovane donna che conduce una vita normale, del tutto comune. Ha un buon lavoro, un compagno che ama e con cui presto convolerà a nozze, una madre amorevole e un fratello molto più piccolo di lei che vede nella sorella maggiore un punto fermo, colonna portante della propria esistenza. Nella colorata ed eterogenea cornice della Capitale, la quotidianità di Emma va Continua…

Registrati o Accedi per commentare.