Michele, Anna e la termodinamica

Compra su Amazon

Michele, Anna e la termodinamica
Autore
Elisa Fuksas
Editore
Elliot
Pubblicazione
22/09/2017
Valutazione
1
Categorie
Anna è intelligente e sensibile ma sa di non essere come gli altri bambini. Soffre un po’ di solitudine e, per farsi coraggio, affronta la vita indossando una maschera di carta con il volto di una leonessa. I genitori, le maestre e i compagni di scuola hanno dovuto farsene una ragione. Però forse c’è un modo per aiutarla: regalarle un cane. Quando arriva Michele, un cucciolo di bouledogue francese, è subito amore perché non c’è compagno migliore per esplorare il mondo. Dopo un periodo di felicità, però, il cane muore per salvare la padroncina dalle onde. O almeno così sembra. Michele infatti si risveglia e, una volta rientrato a casa, scopre non solo di essere invisibile a tutti tranne che ad Anna, ma anche di poter intervenire nella realtà e influenzare il corso degli eventi. Cosa è successo e, soprattutto, cosa succederà adesso? La risposta arriverà solo al termine di un viaggio iniziatico nel quale i due amici scopriranno che esistono delle leggi e degli equilibri a cui tutti, animali ed esseri umani, dobbiamo obbedire: la vita del cane al posto di quella della bambina è stato uno scambio necessario per far tornare i conti nella termodinamica universale dell’essere… Un racconto tenero e lieve, sui limiti della nostra esistenza, sul misterioso intreccio tra vivi e morti, sull’invincibile forza dei sentimenti.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Mangialibri

Michele, Anna e la termodinamicaMangialibri

Anna ha sette anni. È una bimba graziosa, ma piena di paure: la peggiore è quella della solitudine. Sarà per questo, per nascondersi da tutto quanto la spaventa, che indossa una maschera fiera come una fiera. Infatti si tratta di una leonessa. Con quel volto impavido va ovunque. Nessuno può scorgere il suo sguardo, le sue smorfie improvvise, le sue lacrime e di tanto in tanto Continua…

Registrati o Accedi per commentare.