DANIEL UN DESTINO NEL NOME

Anno 70 d.C.: il generale Tito, comandante del potente esercito romano, assedia Gerusalemme.
I giudei vengono sterminati ed il Sacro Tempio incendiato.
A nulla sembrerebbe essere valso l’eroico sacrificio del guerriero Aaronne, capo dei ribelli, morto nel tentativo di uccidere Tito; quest’ultimo, colpito dal coraggio del giudeo e dalla fedeltà del suo braccio destro, il colosso Beniamino, manifesterà la sua umanità concedendo un’opportunità di riscatto a Ruth e Daniel, moglie e figlio di Aaronne, nonché allo stesso Beniamino.
Dopo la deportazione ed i tentativi di sommossa dei ribelli prigionieri, il piccolo Daniel e la sua giovane e bella madre Ruth vengono infatti destinati al servizio di Valerio Licinio Lucullo, ricchissimo patrizio romano, amico di Tito, che li tratterà con rispetto.
Beniamino, invece, diventerà magistro della scuola gladiatoria.
In questo clima di relativa serenità, Daniel a Roma cresce forte nel corpo, saldo nella mente e retto nei principi morali.
Il romanzo si snoda attraverso l’epica alternanza di Eros e Thanatos, concretizzandosi nell’amore proibito tra Daniel, schiavo e giudeo, e Lucilia, bella figlia del patrizio Valerio, segretamente cristiana.
Dopo la morte di Tito, protettore di Valerio, inizia una nuova persecuzione di ebrei e cristiani voluta da Domiziano, crudele imperatore che promulga leggi contro i monoteisti e impone pesanti tasse per colpire i suoi oppositori, tra cui Valerio che organizzerà una congiura per assassinarlo.
Intanto Daniel, ormai atleta dalle doti eccezionali e reso libero da Valerio, parte per la Grecia con Beniamino, suo allenatore, per partecipare alla Olimpiadi; ombre di malvagità e follia, provenienti da un oscuro passato, metteranno però in pericolo la loro vita e quella dei loro cari.
Il destino di Daniel, l’eroe buono, sarà comunque quello di divenire l’eponimo dei giochi olimpici.
Così, tra intrighi politici, bramosie di potere e violenze efferate, si ergono prepotenti i valori della fede e della dignità morale nell’eterno intreccio tra Bene e Male che vede qui protagonisti grandi popoli ed i loro Dei, dando al lettore la piacevole esperienza di una scrittura coinvolgente e ricca di colpi di scena.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo