Viaggio in Sardegna: Da Sassari a Cagliari e viceversa - Da Macomer a Bosa

Enrico Costa è stato uno dei più importanti e influenti scrittori sardi dell’Ottocento. Autore di celebri romanzi biografici e storici quali "La bella di Cabras", "Il muto di Gallura" e "Giovanni Tolu", fu anche un apprezzato scrittore di articoli e reportage turistici dedicati alla cultura, alla storia e ai siti naturalistici della Sardegna, come le due guide-racconto "Da Sassari a Cagliari e viceversa" e "Da Macomer a Bosa" che ripubblichiamo in questo nostro nuovo e originale libro intitolato "Viaggio in Sardegna".

Artefice di una vera e propria rivoluzione nel panorama letterario italiano, Enrico Costa ebbe infatti il merito di creare un’innovativa guida turistica in forma di racconto, dotata di un suggestivo fascino narrativo che il passare del tempo non ha fatto altro che aumentare.

"Da Sassari a Cagliari e viceversa" racconta di un viaggio in treno sulla fine dell’Ottocento grossomodo nel periodo in cui vennero inaugurate le ferrovie sarde. Si tratta di un piccolo romanzo incentrato sull'incontro tra il Costa e una giovane turista continentale. Commedia sentimentale ricca di equivoci e ironia, introduce piacevolmente il lettore alle antiche storie che emergono in maniera lirica e spontanea dalle località incontrate dal treno nel suo vaporoso tragitto. Adelasia di Torres, Eleonora d’Arborea e tanti altri personaggi della storia sarda prendono così vita nelle parole dei passeggeri, sardi e continentali, dipinti in maniera magistrale dall'autore. Non mancano i riferimenti alle leggende sarde e ai resoconti dei viaggiatori che esplorarono l’isola tra Settecento e Ottocento.

"Da Macomer a Bosa", invece, narra le vicende sentimentali di un amico del Costa e del suo viaggio in omnibus e nel territorio di Bosa, alla scoperta della natura e delle campagne che circondano quest’incantevole città della Sardegna.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Altri libri di Enrico Costa

La bella di Cabras

La bella di Cabras di

“Il forestiero che visita la Sardegna – scrive Enrico Costa – e volesse portar seco un’impressione vera degli uomini e della natura, degli usi e costumi antichi nei principali punti dell’isola, non dovrebbe tralasciare la festa dei Candelieri a Sassari, la festa di Sant’Efisio a Cagliari, la pesca del tonno nelle tonnare di Carloforte, la grotta di Nettuno in Alghero, le miniere di Montevecchio...

Rosa Gambella

Rosa Gambella di

Frutto di un forte nazionalismo unito alla passione per la ricerca, Rosa Gambella segna la nascita di quella microstoria destinata a opporsi con orgoglio alle apologie dei grandi stati continentali. "Racconto storico" dunque, ma anche pagine di pura letteratura da cui si staglia, possente nella sua nostalgica infelicità, una stupenda figura di donna coinvolta e sopraffatta dagli eventi di una S...

Adelasia di Torres

Adelasia di Torres di

Adelasia di Torres, romanzo storico-romantico pubblicato nel 1898, si svolge nel XIII sec., periodo in cui la Sardegna è divisa in giudicati, entità statuali autonome in cui il re-giudice governava sulla base di un patto col popolo, e poteva essere detronizzato e legittimamente ucciso proprio dal popolo. In questa intricata fase vive e regna Adelasia, giudicessa-regina di Torres rappresentata c...

Il muto di Gallura

Il muto di Gallura di

“Enrico Costa - si può leggere in una lettera di Grazia Deledda - di cui io sono una specie di discepola, ha scritto tanti, tanti romanzi sardi, caldi di amor patrio, pieni d’entusiasmo o di tristezza per le bellezze o per le miserie dell’isola. A misura che questi romanzi uscivano un fremito percorreva tutta la Sardegna. Le fanciulle piangevano su quelle pagine, i giovani rabbrividivano di ter...