Sangue ancestrale

Roma, 450 d.C. L’impero romano sta crollando sotto i colpi di Attila e dei suoi unni, e il cuore dell’umanità ha ceduto alla brama di morte. Una ferocia ormai tale da risvegliare dopo millenni Drakon, demone che trae la sua tremenda forza dalla paura e dalla distruttività degli uomini. L’unica fonte di speranza viene dalla dinastia degli Iperborei, impegnati nella ricerca dell’eletto che rifonderà il loro regno di luce e spiritualità, distrutto da Drakon. Ma il prescelto sarà proprio il figlio di Attila: toccherà al giovane Ernaco combattere il demone e far rifiorire il genere umano dalle sue ceneri.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Non ci sono ancora recensioni o articoli